L’estate dei Campi Flegrei sorprende ancora. Ultimo appuntamento con la terza edizione di TEATROallaDERIVA, dopo la pausa estiva. Il 12 settembre, alle 21, alle Terme-Stufe di Nerone (via Stufe di Nerone n. 37, Bacoli) andr  in scena Una notte a Little Italy. Sulla zattera nel laghetto termale delle Stufe di Nerone arriva lo spettacolo realizzato da un’idea del giornalista e scrittore Francesco Durante (regista anche della propria idea) che, grazie all’interpretazione canora e attoriale di Tony Laudadio (in foto, interprete gi  diretto più volte da Toni Servillo), al violoncello di Federico Odling e al flauto traverso e al clarinetto di Vittorio Ricciardi, protagonisti dell’ensemble I Virtuosi di San Martino, racconta con parole, musica e immagini la storia dell’emigrazione italiana a New York e negli Stati Uniti di poco più di un secolo fa.
Proponendo un repertorio di semisconosciute canzoni italoamericane, Durante rievoca una storia sorprendente, lontana dal consueto clich dell’emigrazione come percorso di lacrime e nostalgia, interpretata invece come un’avventura umana che ha permesso a milioni di contadini del sud Italia di migliorare la propria condizione esistenziale, acquisendo una dignit  negata loro in patria.
Ogni brano musicale viene narrato nel contesto storico-sociale che l’ha espresso sullo sfondo di spezzoni cinematografici rari e curiosi, come un cartoon del 1931, con protagonista Betty Boop, un brano del film The Caddy in cui Dean Martin e Jerry Lewis cantano per la prima volta That’s Amore e il video di un concerto del grande compositore italoamericano Frank Zappa.