“Cosplay vuol dire giocare col costume”. E pensare che qualche tempo fa non
conoscevo neanche l’esistenza di questa parola. Ma la scoperta di questo mondo era inevitabile per una ragazza come me, amante e appassionata di fumetti fin da piccola.

Ricordo benissimo (come se fosse ieri) che passavo interi pomeriggi a guardare la
tv. Trasmettevano sempre i miei cartoni preferiti (Candy Candy, Lady Oscar, Occhi di Gatto, ecc).
Sar  stata proprio questa mia passione, che è cresciuta anno dopo anno, a far nascere
dentro di me un piccolo desiderio: "trasformarmi in un personaggio dei fumetti".

Entrare nei panni di un eroe dei manga o dei cartoni animati era sempre stato
un mio piccolo sogno. che alla fine è divenuto realt .

Tutto è cominciato durante la mia prima fiera cosplay. Circondata da tutti questi ragazzi, ognuno con il proprio costume, mi sembrava di essere entrata nelle pagine di un fumetto. Ero felice e a mio agio, come se anch’io appartenessi a quel mondo fantastico.

Da quel giorno decisi di creare un cosplay con le mie mani. Sailor Saturn dalla serie “Sailor Moon e il cristallo del cuore” è stato uno dei primi che mi è venuto in mente (anche perch è la mia Sailor preferita). Successivamente mi sono ispirata ad altri personaggi che rispecchiavano un po’ il mio carattere o il mio stile gotico (come Misa Amane di “Death Note” e Yuki Cross di “Vampire Knight”).

In seguito, allenando la mano, ho realizzato molti altri costumi. E ho sperimentato che ci vuole buona volont , tanta pazienza e soprattutto passione. S, perch se ci sono questi elementi e il personaggio ti ispira molto, il risultato sar  sempre buono.

Il Cosplay, per me, non è solo una passione che unisce e rafforza i rapporti sociali, ma può essere anche una forma artistica con cui gli amanti del manga, creando questi favolosi costumi, mettono in luce il proprio talento. Inoltre, grazie al cosplay (parlo per esperienza) si possono
fare molte cose: conoscere tanta gente, fare nuove amicizie e avere esperienze indimenticabili.
Ormai sono passati due anni ma la mia passione continua senza sosta. Ogni evento è un’emozione, ogni nuovo cosplay è una nuova sfida e con essa c’è la voglia di arrivare fino al traguardo. Nonostante il tempo passato e le esperienze vissute, quando scopro un nuovo personaggio che stuzzica la mia fantasia, sorge la voglia di armarmi di ago e filo mentre cresce l’emozione della visione momentanea del risultato finale, proprio come la prima volta.

Ma credetemi, in tutto ciò, non c’è niente di più bello che godersi il proprio cosplay e divertirsi insieme ad altre persone, magari i migliori amici, che condividono lo stesso amore e la stessa passione per i manga.

W il cosplay!

Nelle foto (di Walter Pellegrini) Valeria Borriello

*Scafati