“Sono entusiasta perch questa terra tra le tante risorse ha un surplus la risorsa umana”. Basta solo questa frase, carica di orgoglio, di fascino, quasi come fosse stata estrapolata da un discorso presidenziale, a descrivere e riassumere in pieno qual’è l’arma in più che caratterizza la nostra citt , qual’è la grande forza di Napoli la gente. Gente che ha voglia di fare, di mostrare quante bellezze la propria terra ha da offrire, di far riprendere una zona come i Campi Flegrei che, tra Cuma e Pozzuoli, presenta uno dei centri di interesse archeologico più bello e più importante del mondo.

Perch è proprio questo il significato di quelle parole, pronunciate dal Commissario Straordinario dell’azienda autonoma cura soggiorno e turismo di Pozzuoli, Loredana Bianco, durante la conferenza stampa di mercoled 23 marzo, tenuta nella splendida cornice dell’hotel Agave a Pozzuoli (altro esempio di come l’imprenditoria, perseverando a dovere, riesce a far brillare i diamanti sepolti tra la polvere nella terra del sole), per la presentazione del programma “La primavera nei Campi Flegrei”, una manifestazione organizzata da oltre quaranta associazioni, cooperative, aziende dei Campi Flegrei in collaborazione con l’azienda autonoma cura soggiorno e turismo di Pozzuoli.

Il programma, articolato in decine di iniziative, tutte autofinanziate, ha la chiara intenzione di valorizzare e promuovere il territorio Flegreo, lasciato troppo spesso abbandonato a se stesso, nell’incuria e nell’incivilt  di chi invece dovrebbe occuparsene per preservarne i tesori di infinito valore storico e culturale. Anche sensibilizzazione quindi, sensibilizzazione di un popolo che il più delle volte non conosce neppure le ricchezze della propria terra, che non conosce il valore del suolo sul quale sta camminando; Pozzuoli, Bacoli, Quarto e Monte di Procida, da marzo a giugno saranno il centro nevralgico di decine di eventi culturali, enogastronomici, musicali, sportivi e di visite guidate ai monumenti ed ai siti ambientali dell’area Flegrea.

“Qui non bisogna creare niente. Hanno fatto tutto la natura e gli antichi. Ora è necessario mettere in sinergia associazioni e istituzioni. l’azienda turismo dar  il suo contributo incanalando risorse europee destinate alla promozione turistica” ha voluto puntualizzare Loredana Bianco, come a tenere forte e presente il punto focale della questione la ricchezza e la bellezza che dal punto di vista turistico in toto la nostra terra ha da offrire e la determinazione di bussare alla porte giuste, di farsi sentire con determinazione da chi di dovere per apportare i miglioramenti adeguati, destinando le risorse necessarie affinch la cattiva educazione e l’uso distorto del territorio di chi quel territorio dovrebbe amarlo e onorarlo, non l’abbiano vinta…non più!

Tre mesi, dunque, una stagione intera, la primavera, per imparare ad apprezzare, conoscere ed amare una terra ricca di segreti, di magia, di storia e di cultura, grazie a questo “progetto aggregativo”, come l’ha definito il dottor Bruno Bonaiuto, coordinatore dell’azienda del turismo, di cui “le associazioni e le aziende flegree sono le vere protagoniste. La nostra è un’esperienza senza nessuna forma di contrattualizzazione, siamo solo uniti dall’amore per la nostra terra”. Ancora una volta “l’amore per la propria terra”. Questo è “La primavera nei Campi Flegrei”, il mostrarsi del cuore pulsante di un territorio che ha tanti problemi, ma che ha pure la più alta concentrazione di siti archeologici del mondo ed è questo, oltre tutte le altre attrattive come il mare, la presenza di tutte le piante della macchia mediterranea, una cultura ed una tradizione enogastronomica, teatrale, musicale invidiata da mezzo mondo, che ha spinto i vari presidenti delle oltre quaranta associazioni ad aderire a questo progetto ed ad instillare nella loro testa più di una speranza, la certezza che questo territorio si riprender .

“Abbiamo un grande tesoro ma non lo sappiamo curare” ha affermato infine Mario Sirpentino, decano giornalista, scrittore, ex direttore generale dell’ente provinciale per il turismo di Napoli, “C’è abbandono, indifferenza, danno alla nostra terra. Manca la sensibilit  della gente e occorre la manutenzione e la salvaguardia del territorio. La gente deve capire, deve essere sensibilizzata perch i mezzi ci sono.” Un monito, che manifesta tutta la voglia di sollevare dalla polvere una terra ricca, luminosa, protagonista della storia più antica dell’uomo con la speranza e la certezza che nei Campi Flegrei, torni finalmente la primavera.

Nelle foto, la scorsa edizione della primavera ai Campi Flegrei e le terme di Baia

Di seguito il programma dell’ultima settimana di marzo.

Venerd 25 (ore 20,30) “Lo Sguardo, il Pensiero e l’Azione!” serata con l’associazione L.e.s.s. onlus di Napoli (Centro Studi e Iniziative di Lotta all’Esclusione Sociale per lo Sviluppo) nella sede di “Lux in Fabula” in via Rampe Cappuccini, 5. Info 081.0203336 – info@luxinfabula.it – www.luxinfabula.it

Venerd 25 (dalle ore 21,0            6                 è« «    oè  á«sptBLlibrineBlinkBBd dBd d«BpGBB«7Be«BEBBèMODEBHlèNOèBB» OJBe
BtnBBBBRpeBKKKBYBBTBB DBeS pHKBUNIONBLBB time B e
BEBTB pMBSUPERBS swe7BBBBE
B7BlBKBpDnK
BB»EWHEREUSINGB B B»RLIKERESETBeNULLBSHAREBSLAVErBPSIGNMIDptkoi8uBBBBRTRIMeROWS pBtxxïïxxxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxáá    BáØ Bt  B       «t Bt BáØ  « B K  B      B î K« 
   B    BØt K  t 
   B B  èî B è èî B  î î B»   B  è  —t  Bt   B î èî B  B   B B  è B    îB îî Bl a —  B  î   B 
 B   B îî B îè B îèî  w B è B îïn   B    a> B   îï    w B  èî B î  B   èî B  ïèî B͗ B    B ï   BáØ B ï  B ï   g     B ï Bg B—  Bî Øs B   èî B   Be B g BáØ   B  
 èî B    B  ï è B ï B    î B î ïè è B ï«0) l’Associazione Jazz and Conversation presenta “The Good Life Orchestra”, musica dal vivo al Batis di Baia in via Lucullo n. 101. Info e prenotazioni 0818688763 www.batis.it

Sabato 26 (dalle 10,00 alle 13,00) l’Associazione Nemea, in occasione dell’Anno Paolino Diocesano, organizza la visita alla chiesa di San Giuseppe in Pozzuoli. Info 388.1127188 3881019712 assnemea@hotmail.com www.nemeaonlus.it www.welcomecampiflegrei.it

Sabato 26 (dalle ore 21,00) l’Associazione Jazz and Conversation presenta Fabiana Martone, musica dal vivo alla Caffetteria “Al Blamangieri” in via Montenuovo Licola Patria n. 77, Arco Felice, Pozzuoli. Info e prenotazioni 081.3000024.

Domenica 27 (ore 10,00) l’associazione “Flegreando” organizza “Una mattinata tra Vigneti ed alveari”. Visita al vigneto e alla cantina di “Contrada Salandra”, degustazione di falangina e piedirosso doc e visita agli alveari di “Dolci qualit ” per scoprire i segreti del miele genuino. Via Tre Piccioni, n 40, Cuma, Pozzuoli. Incontro alle 10,00 all’ingresso del parco Azzurro. Info e prenotazioni 349.6537921 www.flegreando.org

Domenica 27 (dalle 10,30 alle 14,30) in piazza De Gasperi a Baia, l’Associazione delle Arti e dei Mestieri e lo Studio Artistico ExE Art Project presentano “Alter Bios Expo di artigianato, arte, modernariato, collezionismo e antiquariato. Info 339.1700591- www.alterbios.it

Domenica 27 (ore 10,30) la cooperativa “Il volo di Dedalo” organizza “Discesa agli Inferi”, passeggiata dal Monte Nuovo al Lago d’Averno salendo sul vulcano più giovane d’Europa, attraversando la macchia mediterranea. Discesa sulle sponde del lago attraverso i vigneti storici. Appuntamento ore 10,30 all’Oasi Naturalistica di Monte Nuovo a Pozzuoli. Prenotazione obbligatoria. Info 327.7073112 – ilvolodidedalo@gmail.com

Domenica 27 l’associazione Nemea cura la visita alla chiesa SS. Corpo di Cristo (detto il “Coretto”) al Rione Terra, dalle ore 10,30 alle 12,30 (con sospensione durante la celebrazione Eucaristica delle ore 11,00). A richiesta, verr  presentato il percorso virtuale del Tempio-Duomo, nell’ambito del Movart (Museo Virtuale del Rione Terra). Info 388.1127188 388.1019712 assnemea@hotmail.com www.nemeaonlus.it www.welcomecampiflegrei.it

Domenica 27 l’Associazione Pozzuoli Crea organizza “Kyme e il mistero della Sibilla”, visita guidata teatralizzata agli Scavi di Cuma, con una messinscena in napoletano della Sibilla Cumana e Apollo (tratto da “Animula” di Anna Redi) e versi tratti dal VI libro dell’Eneide di Virgilio. Durante la manifestazione il maestro Antonio Isabettini realizzer  un pannello in tema. Info 329.9249349 3490965189 pozzuolicreaonlus@libero.it

Sabato 26 e Domenica 27 (dalle ore 9,30 alle 14,00) il Centro Sub Campi Flegrei organizza, per i sub e non, “Citt  sommersa porte aperte”, escursioni con partenza dal Lido Montenuovo in via Miliscola n. 157. Info e prenotazioni 081.8531563 dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,30 alle 20,30 tranne il martedwww.centrosubcampiflegrei.it

Tutti i giorni la Mediterraneo Service organizza visite guidate ai Campi Flegrei (Pozzuoli, Cuma, Baia e la Citt  Sommersa, Bacoli) per gruppi ed singoli con guide abilitate. Gli itinerari e i relativi appuntamenti si concordano rispetto alle esigenze degli ospiti. Info 335.5237120 – info@mediterraneoservice.com

Tutti i giorni l’associazione Culturavventura.com propone tour a piedi, in canoa o in barca tra i miti dei Campi Flegrei e cibo-show dell’antica Roma in costume tipico. Orari ogni ora dalle 11.00 alle 18.00 (i luoghi di partenza dipendono dal tipo di tour prenotato). Per info e prenotazioni obbligatorie 339.4195725 – culturavventura@gmail.com

Il programma completo è disponibile sul sito dell’azienda di cura, soggiorno e turismo di Pozzuoli www.infocampiflegrei.it

Su Facebook il programma completo è nella bacheca del gruppo “Primavera nei Campi Flegrei”