Da Renato Aiello riceviamo e volentieri pubblichiamo
di Renato Aiello
Anche quest’anno il cinema sociale e impegnato fa tappa in penisola sorrentina dal 23 al 30 luglio, col suo immancabile appuntamento di Vico Equense, la piccola perla sorrentina. Nella cittadina, che da 7 anni ospita ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia, studenti e professionisti, aspiranti registi e critici per una settimana all’insegna del cinema totale, il Social world film festival è un’esperienza «sociale, culturale e umana – come ricorda sempre il suo direttore, Giuseppe Alessio Nuzzo – che lascia il segno sia per  chi lo vive, sia a chi lo fa».
Un giovane team è a capo della manifestazione, così come under 35 sono i giurati e i partecipanti a numerosi workshop legati alla scrittura critica, alla fotografia, al videomaking giornalistico, al filmaking girato in 3 giorni con l’ottica internazionale (il vincitore del contest infatti va ad Hollywood e gira il mondo col suo corto), alla musica da cinema e alla recitazione teatrale e da set.
Quello di quest’anno è un momento doppiamente importante anche perché arriva dopo l’uscita nelle sale del primo film prodotto e girato dai ragazzi del Festival, “Le verità” appunto, pellicola che vedeva tra i protagonisti Francesco Montanari e Nicoletta Romanoff, per la regia, esordiente in un lungometraggio dopo corti importanti, di Alessio Nuzzo.
Alla presentazione di stamattina a Piazza Trieste e Trento, nella sala degli specchi di Palazzo Zapata, c’erano : Giuseppe Alessio Nuzzo, direttore generale del Social World Film Festival; Andrea Buonocore, sindaco di Vico Equense; Edoardo De Angelis, regista di Indivisibili, film pluripremiato tra festival, David e Nastri d’argento; Maurizio Capone, musicista.
La kermesse quest’anno avrà come tema “Magia. Incanto, suggestione, meraviglia”, leitmotiv anche del Social Photo Contest, il concorso fotografico amatoriale, e ospite speciale sarà Claudia Cardinale (foto), già vista all’Ischia Film Festival, ancora una volta presente nel circuito festivaliero campano di questa estate 2017. Madrina della rassegn, Laura Morante.
Tra i registi in concorso quest’anno: Andrea Carotenuto, Enzo D’Aniello, Stefano Russo e Luigi Scaglione, Maria Di Razza (di ritorno dopo il successo di “Forbici”, corto animato sul femminicidio del 2014, passato anche per Vico, e “Facing off”), Fabio Massa, Peppe Mastrocinque, Giovanni Mazzitelli (di cui attendiamo l’imminente “Era giovane e aveva gli occhi chiari” dopo i vari “Solving” e “Eros Vai Psiche”) e, ultimo ma assolutamente non da meno, Emanuele Palamara (regista dei corti “La Smorfia” e “Uomo in mare”, rispettivamente con Gianfelice Imparato e Marco D’Amore).

 

Per la stampa sono aperte le procedure di accreditamento al Festival http://www.socialfestival.com/it-it/accrediti/accrediti-stampa.html (chiuderanno alle ore 14.00 del giorno giovedì 20 luglio 2017)