Una guida ti può cambiare la vita. E farti riscoprire bellezze della tua terra grazie a racconti e aneddoti affascinanti. Torna anche quest’anno la giornata internazionale della guida turistica istituita il 21 febbraio 1990 dalla World Federation of Tour Guide Associations, e promossa in Italia dall’Associazione nazionale guide turistiche con quella campana. Nel 2018  si svolgerà anche il 24 e 25 febbraio tra 33 visite guidate gratuite realizzate in 29 itinerari nella nostra regione.
A Napoli potremo ammirare la Sinagoga e la sua storia, o mostre cittadine molto apprezzate come De Nittis a Gemito. I napoletani a Parigi negli anni dell’Impressionismo a palazzo Zevallos Stigliano. E ancora, L’Esercito di terracotta e il primo Imperatore della Cina(foto), nella Basilica dello Spirito Santo.
Tra gli altri percorsi, il Museo della ceramica Duca di Martina, la Basilica di S. Pietro ad Aram, la Basilica di S. Maria della Sanità, il Cimitero delle Fontanelle, la Cappella Sansevero.  Nonché quelli archeologici come Immancabili alcuni percorsi archeologici come Cuma, e, dall’altra parte del golfo, la ricca villa San Marco dell’antica Stabiae. Negli scavi di Ercolano  per bambini, appassionati e adulti curiosi ecco Che fatiche, Ercole! E per la comunità russa-ucraina la visita in lingua A spasso per Spaccanapoli, viaggio nel centro storico con una guida madrelingua.
A Salerno passeggiata nella chiesa del S.S. Crocifisso e anche al Castello di Arechi, in Cilento a Paestum, tra templi, parco archeologico e reperti del museo. Interessante anche la speciale visita della villa romana di Sava a Baronissi, poco conosciuta. Mentre a Caserta  meta saranno il centro storico di Caserta Vecchia e quelli di Carinola, Piedimonte di Casolla e Aversa . A Mondragone, invece, è previsto il tour la strada e il vino nel parco archeologico dell’Appia antica.
Da segnalare ancora Napoli on spot: 9 guide si passano il gruppo a tappe. Due i percorsi: l’itinerario azzurro va da piazza Bellini alla visita del Pio Monte della Misericordia; l’Itinerario rosso parte da Porta S. Gennaro, passa per la chiesa di San Giorgio Maggiore, fino a giungere al museo civico Gaetano Filangieri con la sua collezione di opere. Le guide, per farsi riconoscere, avranno una bandiera azzurra, per il primo percorso, e rossa per il secondo.
Visita a staffetta pure a Bacoli con Terra Phlegra tra miti e leggende: storie del mondo antico ‘preservato’ nel Castello aragonese di Baia. Novità di questa edizione è la collaborazione  con la Federazione Motociclistica Italiana – Comitato Regionale Campania. Il 25 febbraio si può partecipare a tour in motocicletta alla scoperta delle bellezze campane con visite guidate. La Feder Moto ha organizzato anche un concorso fotografico. Al termine di ogni visita, infatti, verranno realizzate delle foto di gruppo che verranno pubblicate poi sulla pagina FB Federazione Motociclistica Italiana. Saranno premiate quelle con il maggior numero di like.
Spiega il presidente campano delle guide, Pietro Melziade: «Vogliamo festeggiare la Giornata Internazionale della Guida Turistica nonostante i problemi che la categoria sta attraversando  per ribadire la complessità e la bellezza di una professione che richiede grandi competenze, che vanno sempre alimentate, e tanta passione per coinvolgere le persone in un percorso di riscoperta della bellezza della Regione».

Le visite guidate sono tutte gratuite ma il biglietto d’ingresso dei luoghi d’arte dov’è previsto è a carico dei partecipanti.

Per saperne di più
http://www.guideturistichecampane.it/giornata-internazionale-della-guida-turistica 
https://www.facebook.com/Giornata-della-Guida-Turistica-in-Campania-1443451972538515/?fref=ts