“Carte d’Accademia” è il titolo della mostra realizzata dall’Accademia di Belle Arti di Napoli in concomitanza dell’ XI settimana della cultura, iniziativa tesa alla conoscenza della cultura e a trasmettere l’amore per l’arte ad una sempre più ampia platea di cittadini che per sette giorni potranno scegliere tra mostre, convegni, laboratori, visite guidate, proiezioni cinematografiche e aperture straordinarie in tutte le regioni d’Italia.

La mostra, documentaria, fotografica, iconografica e multimediale, grazie ad un contributo video realizzato dagli allievi dei corsi di “Video Installazione” e di “Elaborazione digitale dell’immagine”, ha un duplice punto di vista guarda ai fasti del passato in cui l’Accademia era punto d’incontro e di riferimento per gli artisti del sud Italia che venivano a formarsi in quest’istituto e artisti internazionali e guarda avanti mettendo a disposizione degli artisti del futuro documenti preziosissimi. Il mescolarsi di passato, presente e futuro è quanto mai palese e suggestivo nella proposizione di carte e documenti relativi a opere esposte in Accademia, fotografie-documento degli anni cinquanta in occasione del bicentenario dell’Accademia, squarci di arte contemporanea nelle istallazioni di Manzo, Zevola e dalle video istallazioni degli allievi. La scommessa di fondere linguaggi diversi è la testimonianza più evidente della grande vitalit  che anima quest’Istituto.

La mostra che verr  presentata è frutto di un lavoro iniziato molto tempo fa, nel 1995, dall’attuale direttore dell’Accademia Giovanna Cassese e continuato, dal 2000 fino a oggi, da Aurora Spinosa, Angela Spinelli e Maria Antonietta Tagliatatela

Dopo la riapertura della Galleria, nel 2005, della Gipsoteca, nel 2007, della Galleria del Giardino, nel 2007, e della Biblioteca nel febbraio 2009 l’Accademia prosegue nel suo cammino di modernizzazione quali il Teatro, previsto per il 2010, e la risistemazione dell’Archivio Storico.

Questa è l’occasione per realizzare un evento volto a dare risalto nazionale al grandissimo patrimonio documentario relativo alla vita dell’Accademia, che dalla sua fondazione a oggi ha avuto sempre un ruolo di straordinaria rilevanza nel panorama delle arti figurative in Italia.

L’inaugurazione è prevista il 16 aprile 2009, alle ore 11, a cui parteciperanno Pio Baldi, direttore regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Campania, Sergio Sciarelli, Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, Giovanna Cassese, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, Maria Luisa Storchi, Soprintendente Archivistico per la Campania, Maria Luisa De Divitiis, Direttore dell’Archivio di Stato di Napoli, Aurora Spinosa, Curatore della Galleria e dell’Archivio Storico dell’Accademia di Belle Arti e gli artisti Umberto Manzo e Giuseppe Zevola che, formatisi nell’Accademia napoletana, oggi sono artisti di risonanza internazionale.

La mostra rimarr  aperta fino al 31 maggio 2009 e sar  visitabile dal marted al sabato dalle 10 alle 14, il venerd dalle 14 alle 18.

Nella foto in alto, un’opera di Manzo