La sacralit  nella vita, volti emblematici, racconti di storie eccezionalmente comuni nelle opere di Salvatore Vitagliano, in mostra negli spazi del museo Madre fino al 5 dicembre 2011. L’esposizione dal titolo quanto mai appropriato “Icone” è a cura di Antonio Biasiucci e Mario Martore.Napoletano di acquisizione, Vitagliano è originario della Valle Caudina, una terra che tanta materia ha conferito all’autore nel tornire le forme di quegli stati d’animo che espressi in opere di comunicazione diventano arte. Come un iconografo bizantino attinge alla gestualit  di una tradizione consacrata per tracciare con materia pittorica i plausibili volti del divino, cos Vitagliano attinge alla vita per dar corpo allo spirito umano. Nascono lavori di elevata spiritualit  che esaltano l’uomo pur nelle sue accezioni più insidiose, imperfette, perfino brutte.

“La stessa dimensione di questi lavori, nella maggior parte dei casi cos raccolta, chiama all’attenzione silenziosa, alla scoperta. Una volta visto, un volto di Salvatore difficilmente viene dimenticato” (Mario Martone). Il lavori sono il risultato di una stratificazione di materia, creazioni e ripensamenti, aggiunti o sottratti nel tempo. Opere costantemente in divenire la cui datazione non si presta a definizioni precise. In “Michele di Spagna” il volto è sinteticamente espresso e reso di profilo come vuole l’antica tradizione iconografica orientale. L’attenzione è posta su due elementi la testa, sede dell’intelletto e delle idee; l’occhio come espressione dell’interiore.

Salvatore insegna attualmente discipline scultoree presso L’Accademia di Belle Arti di Napoli dove ha inizio negli anni ’70 il suo esordio artistico alla classe di scultura del Maestro Perez. Pittura e scultura sono i due aspetti di una creativit  che si esprime positivamente da più 40 anni raccogliendo consensi in Italia com
e oltralpe.

In foto, un’opera dell’autore

Info

Museo Madre

Via Luigi Settembrini 79, Napoli

Orari

dal luned al sabato ore 10.30/19.30

domenica ore 10.30/23.00

marted chiuso

Contatti tel. 081 19313016