Benevento, città d’arte contemporanea. A illustrare il percorso di un gruppo di artisti lanciati dall’ Arte/Studio Gallery (in via Sant’Agostino 15) fondata da Mario Lanzione è la mostra che si inaugura oggi proprio nello spazio espositivo alle 19 e che resterà aperta fino al 31 agosto.
Percorso storico/artistico dell’Arte Studio Gallery è il titolo dell’evento accompagnato da un testo  critico di Giovanni Cardone che  spiega  come l’operazione artistica  di Lanzione si inserica in una città dal  prestigioso passato creativo: «Nasce nel 2012 Arte/Studio – Gallery di Benevento, spazio unico nel suo genere che propone eventi passando dall’arte alla letteratura fino alla musica.  Il tutto con lo scopo di promuovere, nel Sannio, artisti d’importanza internazionale, valorizzare  talenti emergenti di tutto il territorio Nazionale mettendo a nudo tutte le loro peculiarità artistiche. Indubbiamente, oltre alle mostre dedicate ai giovani, alla giornata  nazionale del contemporaneo e la collettiva di fine anno, l’appuntamento più atteso è la rassegna “Primo Vere”, nata sempre da un’idea di Mario Lanzione e che viene realizzata nel mese di marzo».
Questa esposizione è curata dallo stessoLanzione in concomitanza con la XXXVIII edizione della Città Spettacolo di Benevento 2017  “A Sud di nessun Nord”.
«Nel corso degli ultimi 150 anni in particolar modo in Italia e nel meridione- continua Cardone- sono successe certamente cose che la storia non ha voluto o potuto raccontare.  Il Sud è fonte di cultura dove tutte le popolazioni del mondo si sono abbeverati al calice di una tradizione e di un’arte antica e millenaria. Oggi  riesce a essere protagonista grazie a una capacità che rende ancora questa terra viva. Perché il mondo in cui oggi viviamo è l’inquieto, stratificato, caotico e contraddittorio risultato di tutte queste trasformazioni. E l’arte che può entrare in rapporto con questo mondo non può che essere capace di raccogliere e sintetizzare l’inquieta, stratificata, caotica e contraddittoria eredità delle Avanguardie e degli ultimi 150 anni di arte contemporanea».
  Provengono da Lombardia, Veneto, Friuli/Venezia Giulia, Toscana, Campania e Basilicata gli artisti che partecipano e hanno alle spalle esperienze espositive nazionali e internazionali: Raffaele Bova, Carmine Di Ruggiero, Alessandro Del Gaudio, Alberto Gallingani, Enzo Navarra, Ernesto Treccani, Enzo Trepiccione, Nino Tricarico, Vittorio Vanacore.


In alto, l’opera di Vanacore esposta  in occasione dell’evento

 

La mostra sarà visitabile dal martedì al sabato dalle ore 18,00 alle 20,00 e, su appuntamento, telefonando al 3339242084.