Dopo Eduardo. Trenta anni di Nuova Drammaturgia a Napoli. L’antologia critica (pagg. 387, euro 20) curata da Luciana Libero sarà presentata lunedì 23 aprile alle 16.30 nel foyer del teatro Mercadante di Napoli, in piazza Municipio. E’ il primo volume della Collana Teatro della serie oro Apeiron ideata e diretta da Anita Curci.
A trenta anni dal fortunato libro, divenuto un cult degli anni ’80, che segnò la nascita della nuova drammaturgia con i testi di Manlio Santanelli, Annibale Ruccello e Enzo Moscato, questo  secondo volume raccoglie  nuovi testi e una ricca rifles­sione della Libero sul teatro a Napoli dagli anni ’80 ad oggi.
Il libro propone sette titoli rappresentativi della produzione drammaturgica degli ultimi decenni, dalle opere che rivelarono Manlio Santanelli ed Enzo Moscato, come Uscita di emergenza e Scannasurice, Saro e la Rosa di  Francesco Silvestri, Donne di potere di Fortunato Calvino, L’abito della sposa di Mario Gelardi, Favole del mare di Massimo Andrei, Mal’essere di Davide Iodice, e materiali su Annibale Ruccello, Franco Autiero e Antonio Neiwiller.
Giornalista, studiosa e critico teatrale,  Luciana Libero, che vive e lavora a Salerno, è stata direttore artistico di iniziative e festival sul teatro contempo­raneo in diverse città italiane. Ha promosso gruppi e aree di ricerca (come quella sugli autori del Dopo Eduardo, curatrice di saggi e monografie sulla drammaturgia contemporanea), si è occu­pata di politiche e legislazione dello spettacolo. Tra i suoi ultimi saggi, Il teatro e il suo Sud. Politiche, eco­nomia e linguaggi della scena italiana (Bulzoni, 2008).
All’incontro, moderato da Sergio Marra,  interverranno Giulio Baffi, Titti Marrone, Manlio Santanelli, Enzo Moscato, Massimo Andrei, Fortunato Calvino , Mario Gelardi, Davide Iodice, Francesco Silvestri e i rapper Fuossera, Joel, Sha One ’Op Rot, Capatosta, Oyoshe, ’O Iank, Pepp-Oh. Gli autori leggeranno alcuni brani della pubblicazione.
In foto, particolare della copertina