­ Un modo d’essere, prima che museo. Ci tiene a sottolinearlo il direttore Paolo Giulierini, presentando il piano di formazione per i dipendenti nell’era digitale.
Da febbraio a dicembre al Mann, chi vi lavora, in collaborazione con la Società HR Focus Consulting, parteciperà a lezioni e incontri per sviluppare nuove e necessarie competenze, tecniche, comportamentali e relazionali . Un’iniziativa che conferma la volontà dell’istituzione di essere al passo con i tempi, collegandosi alla società che cambia.
Il progetto “La formazione del Mann: essere e fare squadra nell’era digitale” rientra nel PON Cultura e Sviluppo 2014-2020. «Per noi – spiega Giulierini – il primo bene culturale è sempre stata la persona: investire in formazione per la crescita professionale di chi passa tanta parte della vita in un Istituto costituisce uno dei pilastri della gestione del Mann. Mentre fuori infuriava la tempesta e sembrava tutto perduto, ci siamo tenuti per mano come in una grande famiglia.  Ora, dopo la catastrofe, i germogli della speranza stanno nascendo e si preparano a diventare messi. Non si tratta di grano però, ma di donne e uomini».
Le competenze tecnologiche sono alla base delle organizzazioni, pubbliche o private: possono influenzare la cultura, la mentalità, la leadership, gli atteggiamenti e i comportamenti non solo del singolo, ma dell’intera squadra. Prima di una buona pratica, rappresentano la percezione e la condivisioni di valori.

Durante il percorso formativo alla’Archeologico di Napoli, i dipendenti (amministrativi, scientifici e personale di custodia) saranno affiancati dal team di coach, docenti e formatori esperti della società Focus Consulting.
In aula ci si confronterà con; comunicazione nell’era 4.0; strumenti e metodo per la gestione del team;  team working; ruolo: tra identità e valori.
L’obiettivo è quello di far prendere possesso della tecnologia per costruire un ponte tra mondo digitale e fisico, qualificando le relazioni e fornendo all’utente esperienze interattive uniche nel loro genere.
Intanto, continua freneticamente anche l’attività espositiva: venerdì 21 gennaio (ore 11.30), presso la collezione Villa dei Papiri del Museo Archeologico, Giulierini con Eric Ghysels (Publisher&President- 5 Continents Editions) presenterà in conferenza stampa la mostra fotografica “Sing Sing. Il corpo di Pompei” di Luigi Spina.
Verranno suggestivi scatti in bianco e nero che, con lo sguardo del celebre fotografo, raccontano il patrimonio straordinario svelato dai ricchissimi depositi del Museo.
In copertina, didattica con Focus; al centro la locandina della mostra di Luigi Spina

RISPONDI