Una cassetta dove raccogliere proposte e messaggi e spazi dedicati dove parlare e fare nascere idee e iniziative nel mondo dell’arte. Al Gran Caffè Gambrinus di Napoli ecco i tavolini “artistici” per chi intende discutere e organizzare attività culturali spontanee. L’iniziativa è dell’artista Mimmo (Mimmo Cordopatri) non nuovo ad iniziative che mirano a creare aggregazione e coinvolgimento.
Con Antonio Sergio, uno dei titolari del locale storico, ha posizionato una cassettina nei pressi della cassa e dell’ingresso del Gambrinus dove gli artisti possono lasciare messaggi con proposte e richieste.
Spiega Cordopatri: «L’idea è quella di creare dei convivi ai tavolini dei Caffè italiani per far rinascere attività artistiche spontanee e realizzare un manifesto per un nuovo rinascimento italiano che parta dal mondo dell’arte in tutte le sue forme. Inizio dal Gambrinus, ma l’idea è quella di coinvolgere poi anche altri Caffè che appartengono ai Locali storici d’Italia che possano mettere gratuitamente a disposizione di artisti dei tavolini dove incontrarsi e organizzare eventi».
Una vocazione antica, quella dei caffè, di essere punto d’incontro di intellettuali e artisti e il Gambrinus ne è un valido esempio, come sottolinea lo stesso Sergio. «Speriamo – dice- che in tanti lascino messaggi e realizzino poi valide iniziative artistiche per la nostra città. Noi mettiamo a disposizione dei tavolini dove gli artisti possono fermarsi a dialogare e discutere come una volta».
Nella foto, da sinistra, Cordopatri con Antonio Sergio

RISPONDI