Lo Stadio San Paolo come casa tua. Da accudire, curare come uno dei gioielli più preziosi di Napoli, dopo il restyling per l’Universiade.
Il progetto #seiacasatua, il collage di una serie di interventi di personalità famose che davanti alla telecamera invitano i cittadini napoletani al rispetto e alla tutela dell’impianto di Fuorigrotta, rimesso a nuovo per l’Universiade che si è tenuta a Napoli dal 3 al 14 luglio, arriva da un’idea di Massimiliano Gallo.
Prodotto dalla Santi Bailor Film con il patrocinio del Comune di Napoli, lo spot, tra suggestione e ironia rappresenta un messaggio forte al senso civico dei napoletani, chiamati a tutelare il San Paolo, allontanando il rischio di vandalizzazione della struttura.
Spiega Massimiliano Gallo: «Non c’è alcuna volontà di dare lezioni di civiltà al popolo napoletano è solo l’invito a rispettare un bene pubblico, come il San Paolo (foto), che finalmente è tornato a splendere e che va salvaguardato».
Nei giorni scorsi sono intervenuti alle riprese del video ufficiale numerosi attori, comici, sportivi, giornalisti, uomini di cultura. Da Maurizio De Giovanni a Giacomo Rizzo, Francesco Paolantoni, l’ex capitano del Napoli Francesco Montervino. E poi, Gino Sorbillo, Anna Trieste, I Ditelo Voi, Miriam Candurro, Germano Bellavia: sugli spalti del San Paolo per invitare i tifosi al rispetto e al decoro dello Stadio, per non disperdere i lavori di rifacimento della pista di atletica, dei servizi igienici, la sostituzione dei sediolini, un nuovo impianto sonoro, il montaggio di due maxischermi.