La prima volta di Maurizio Pollini (foto) all’Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello. Domenica 8 agosto (ore 20), la sala disegnata dall’architetto brasiliano, già sold out da settimane, accoglierà una delle leggende della musica di tutti i tempi che, grazie ad una carriera eccezionale, lo ha portato ad essere nel mondo una delle figure più rappresentative del nostro Paese.
Dopo Muti e Cecilia Bartoli , ecco che il direttore artistico Alessio Vlad riesce a portare nella città della musica un protagonista dalla carriera inestimabile, un artista riconosciuto in tutto il mondo, applaudito dal pubblico e dalla critica di ogni continente e di diverse generazioni.
Per più di 40 anni sulla scena di tutte le più importanti sale da concerto e festival europei, americani e giapponesi e ha collaborato con le più celebri orchestre e con i più grandi direttori. Gli sono stati assegnati numerosi dei più importanti premi musicali internazionali: Ernst von Siemens, Imperial, Royal Philharmonic Society, solo per citarne alcuni.
Il programma che eseguirà a Ravello prevede l’”Arabeske” op.18, l’”Allegro” op.8, la “Fantasia” op 17 di Robert Schumann e la “Sonata” n.2, op.35, la “Berceuse” op.57, la “Polonaise, Heroique” op.53 di Frederic Chopin. Artista esclusivo della Deutsche Grammophone Gesellschaft, etichetta per la quale ha inciso un vasto numero di CD che hanno ricevuto molti dei massimi premi discografici: Grammy, ECHO, Diapason d’or, Choc de la musique.
Per saperne di più
www.ravellofestival.com.
Boxoffice: tel. 089 858422
boxoffice@ravellofestival.com

RISPONDI