FramevideoIl vento dell’ecologia soffia nel video di Raffaela Mariniello. Che sarà proposto nell’ambito della rassegna Il sabato della fotografia online l’11 aprile: l’appuntamento è alle 12.
Eppure soffia è la riflessione visiva (foto) della fotografa napoletana da oltre vent’anni impegnata in una ricerca su tematiche sociali e culturali, con un’attenzione particolare alla trasformazione del paesaggio urbano e al rapporto tra l’uomo, il quotidiano e la natura su questo periodo attraverso un video-art dove l’acqua diventa il medium comunicatore che ci parla di ecologia e di prospettive future.
Nell’opera, l’immagine dell’artista si riflette in uno specchio d’acqua e pensa alle cause che possono aver generato la pandemia. La sua osservazione fa ricorso alla scrittura, evocando parte di un brano degli anni Settanta: “Eppure soffia” di Pierangelo Bertoli è un testo premonitore, parla di ecologia e di profitto senza scrupoli, frammenti di vita che il mondo ha vissuto finora e che forse si vedrà  costretto a ripensare.
Promossa dall’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, da Casa del Contemporaneo e da Movimenti per la fotografia, la rassegna di narrazioni visive a cura di Pino Miraglia mostra – ogni martedì e sabato – opere, scatti e filmati di alcuni autori che si sono avvicendati  negli incontri  delle cinque edizioni della rassegna. La rassegna si inserisce nella macro iniziativa dell’assessorato al Turismo e alla Cultura del  Comune di Napoli  #laculturanonsiferma.

L'incontro con Raffaella Mariniello al MAV di Ercolano
L’incontro con Raffaella Mariniello al MAV di Ercolano

Martedì 14 aprile in streaming Infiniti, il videoreport di Alfredo Maddaluno realizzato in occasione dell’omonima mostra di Fabio Donato nel 2007. I prossimi artisti che si avvicenderanno sono Massimo Cacciapuoti e Sergio Siano.
Raffaela Mariniello, classe 1961, è tra le più note fotografe italiane della sua generazione.  Nel 1991 inizia il progetto Bagnoli, una fabbrica, tutt’ora unica testimonianza storica sull’attività dell’acciaieria Italsider, esposto a Napoli, Nantes, Calais, Parigi e Milano.  Tra le mostre più recenti Capri B&B Behind and Beyond alla Certosa di San Giacomo a Capri nel 2016 in cui prosegue la speculazione sugli effetti del turismo e sull’identità dei luoghi.