“Senso Viviani”. E’ il progetto lanciato da Scabec per celebrare il grande commediografo, attore, poeta e regista stabiese a 70 anni dalla scomparsa (1950).
L’iniziativa, ideata dallo scrittore Gianni Valentino, intreccia fotografia, musica/poesia, gastronomia.
Inaugurazione: domani venerdì 31 luglio alle 11.30 nell’Ipogeo del Complesso Museale Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco (via dei Tribunali, 39) con l’istallazione fotografica omonima a cura del fotografo Luciano Ferrara e dell’associazione Noos e l’intervento delcuoco Mario Avallone.  L’accesso è consentito per gruppi di venti persone alla volta, ultimo ingresso alle 13.
L’allestimento fotografico (visitabile fino all’11 ottobre) propone decine di ritratti, primi piani, documenti scenici, avventure teatrali-cinematografiche-musicali del talento vesuviano.

L’artista è Filiberto Esposito in “Tuledo ‘e notte'” (1918 @ArchiviostoricofamigliaViviani)

Oltre 40 immagini che riassume i tipi che il drammaturgo ha incarnato fisicamente in palcoscenico. In esposizione anche negativi preziosi e le carte di baule custoditi per lunghi anni e che ora trovano luce nuova. 
Tutto il materiale fotografico ha avuto l’approvazione degli eredi per l’esposizione ed è tratto dall’Archivio storico famiglia Viviani – Archivio fotografico Ferrara. 
Il cuoco Avallone, appassionato dei versi di Viviani, esprimerà la simbiosi tra pagina scritta e percezione del gusto, assecondando i sapori e i cibi che lo stesso Viviani citava in rima e in canzone.
Il progetto proseguirà fino all’11 ottobre con un mosaico di perfomance artistiche che vedranno alternarsi, negli spazi allestiti della mostra, tre set musicali in formazione da duo: Dolores Melodia con Ciro Riccardi (a fine agosto); Mauro Gioia con Gianluca Rovinello (a inizio settembre); Peppe Lanzetta con Giglio (a ottobre). E ancora otto reading ritmici e melologhi dalle antiche liriche di Viviani, con Gianni Valentino in voce recitante solista e in duo con il musicista Alfredo Cesarano alle corde.
Orari in agosto:
dalle 10 alle 14 (lun-ven), il sabato dalle 10 alle 17, domenica chiuso. Nei mesi successivi, in relazione ai dati della pandemia COVID, verranno comunicati gli orari pomeridiani. Biglietto d’ingresso 6 euro per la visita al complesso museale, alla mostra e per assistere agli spettacoli.
Nella foto in alto: “La musica dei ciechi” (Viviani è il secondo da sinistra col contrabasso) @ArchiviostoricofamigliaViviani

RISPONDI