Quarantena con la cultura anche durante le feste di Pasqua. L’iniziativa dell’ateneo napoletano Suor Orsola Benincasa  andrà in onda sul web con un tris di professori.
Sul canale di youtube dell’università domani sera  ci sarà “La Pasqua di tutti” con la mini conferenza dello storico Ottavio Di Grazia, docente di Culture, identità e religioni del Suor Orsola, che analizzerà il significato della Pasqua declinandolo tra miti e riti delle diverse religioni.
Domenica 12 aprile, alle 21.30, l’antropologo Marino Niola, direttore del MedEatResearch, racconterà “La Pasqua digitale al tempo del Coronavirus”.
Dice Niola: «Quest’anno stiamo assistendo a una Pasqua tutta digitale durante la quale a essere protagonista delle liturgie non c’è più la folla che celebra in strada o nelle Chiese la resurrezione del Dio ma ci sono funzioni sacrali che si celebrano sul web senza concorso di popolo. I riti pasquali al tempo del Coronavirus viaggiano in streaming, dove tutto è visibile ma tutto è vuoto. Niente processioni e sacre rappresentazioni né profane scampagnate, questa volta la partecipazione alla Pasqua non si misurerà in presenze ma in click e visualizzazioni».
A Pasquetta l’archeologo Federico Marazzi con l’esempio del monachesimo cristiano proverà  «a fornire un interessante bagaglio di esperienze e idee per riuscire a vivere con minor smarrimento il forzato obbligo di confinamento casalingo imposto dal Coronavirus».
Per saperne di piuù
www.facebook.com/unisob

www.unisob.na.it/eventi



RISPONDI