Scuola, ricerca e scienza. Con il convegno “La ricerca scientifica e tecnologica per la scuola:
la Delivery Unit regionale come azione di Orientamento verticale” si inaugura domani, mercoled 13 ottobre (ore 9,30) a Citt  della Scienza (a Coroglio, Napoli), l’ottava edizione della 3 giorni per la scuola.

Sul tema riforma della scuola secondaria di II grado, interverranno Annamaria Colao, dipartimento di endocrinologia e oncologia molecolare e clinica dell’universit  Federico II di Napoli; Mario Mattioli, vicepresidente unione degli industriali di Napoli; Angela Orabona,
responsabile del polo qualit  di Napoli.

La manifestazione, forte del ruolo catalizzatore che Citt  della Scienza ha assunto nel corso degli anni rispetto alle strutture scolastiche, si propone come “momento di integrazione e comunicazione” tra i diversi soggetti che operano nel settore dell’educazione e della cultura.

L’evento sottolinea l’importanza della cultura scientifica come bene primario e il ruolo della scuola come agente di sviluppo sociale e culturale, e ha come filo conduttore, l’utilizzo delle nuove tecnologie nell’educazione e nell’apprendimento.

Fedele alla forma di mostra-convegno, il programma prevede una vasta area destinata alle sezioni espositive, un articolato programma di seminari conferenze incontri e workshop. E anche l’organizzazione di laboratori e la partecipazione diretta delle scuole che potranno presentare e condividere le loro esperienze.

Tra gli appuntamenti: “La parola alle scuole”, una rassegna costruita con la partecipazione attiva di docenti e dirigenti scolastici provenienti dalle diverse regioni italiane che presentano e condividono le loro esperienze didattiche. “Generazione Y a scuola”, il piano scuola digitale del Miur, che punta a modificare gli ambienti di apprendimento attraverso l’integrazione delle tecnologie nella didattica. I preparativi per le celebrazioni legate al 150 anniversario dell’Unit  d’Italia, con la presentazione delle attivit  dedicate alle scuole da parte del Comitato Italia 150. Tutte le novit  sui bandi del Pon.

Infine, la presentazione delle tante attivit  che la Fondazione Idis-Citt  della Scienza ha in programma per l’anno scolastico in corso, tra queste: la prossima edizione di “Futuro Remoto” (12 28 novembre) dedicato, all’impatto che le attivit  dell’uomo hanno avuto e hanno sull’ambiente. L’inaugurazione del nuovo Planetario del Science Centre (gioved 14 ottobre alle ore 17) che con il potente sistema di proiezione Digistar 3 di Evans and Sutherland, capace di creare simulazioni astronomiche, immagini immersive e video a tutta cupola, propone spettacolari proiezioni con grafica computerizzata tridimensionale.

Nella foto, il cortile di Citt  della Scienza