La Fondazione Valenzi presenta alla citt  la mostra fotografica “Napoli eccellente”; l’imprenditoria che innova si racconta alla citt .
Le 23 imprese selezionate, da Gay Odin a Nardelli gioielli, da Rossopomodoro a Atelier Signore, si raccontano attraverso pannelli fotografici.

Giunge cos alla sua seconda edizione il progetto della Fondazione Valenzi,
dedicata a Maurizio, ex parlamentare italiano ed europeo è gi  sindaco di Napoli (1975-1983), che mette al centro quei soggetti economici che hanno come scopo la valorizzazione e promozione delle industrie e dell’artigianato ad alto tasso di innovazione del territorio napoletano, realizzata con il contributo della Camera di Commercio, Industria e Artigianato di Napoli.

Le aziende sono state selezionate attraverso un bando pubblico nel quale, oltre agli elementi innovativi, era richiesto che l’attivit  economica avesse tutti i requisiti per partecipare a una gara pubblica
come il certificato antimafia ed il DURC (Documento Unico di Regolarit  Contributiva).
Lucia Valenzi, Presidente della Fondazione, ha sottolineato come l’Ente continui le sue attivit  per la promozione delle imprese sane napoletane, linfa vitale fondamentale per la vita economica e sociale del territorio. «Quest’anima si affianca a quella culturale che coltiviamo con il ciclo di eventi ospitati in Fondazione (mostre, collezioni, ricordo della Shoah) ».

L’iniziativa della Fondazione è meritevole di attenzione e rispetto
poich promuove quel tessuto produttivo capace di affrontare la crisi socio-economica con innovazioni di prodotto e di processo, un contributo importante che sollecita le pubbliche istituzioni a mantenere il passo con decisioni che talvolta mancano o sono del tutto assenti nel “panorama” delle assemblee elettive.

In questo senso si richiama la mancanza di una strategia complessiva nel rapporto tra pubbliche decisioni e soggetti deputati alla creazione dello sviluppo
e dei processi occupazionali.
La cornice dentro la quale si è mossa la Fondazione è quella di una selezione che ha introdotto come requisito di accesso la partecipazione di aziende sane e in grado di attivare rapporti di lavoro “puliti” e dentro i canoni previsti dalla legge. Insomma, sviluppo, occupazione e lavoro con regole di qualit  e percorsi trasparenti.

Per saperne di più
www.fondazionevalenzi.it/

Nelle immagini, alcune delle aziende selezionate