Suggestioni del cinema a Napoli dal 1 al 31 luglio. L’iniziativa è a cura di Luigi Grispello, presidente AGIS Campania e
Vincenzo Esposito, direttore dell’Italian Film Festival di Stoccolma.

Il Cinema, eccellente arte in movimento del 900, definito da Guido Gozzano “l’Arte delle Arti”, nato come spettacolo itinerante, ha entusiasmato subito il
pubblico per il suo carattere democratico, aggregazione di ogni ceto sociale e ogni et , posti non numerati, biglietto unico, linguaggio
comprensibile e didattico, velocit  di immagini, storie epiche, romantiche o di avventure. Piace ai ragazzi perch sostituisce e
affascina più del teatrino delle marionette. Sullo stesso schermo bianco si mescolano teatro, letteratura, danza, canto e musica.
Affascina come il Circo.
Il Cinema è arte per il popolo per contenuti e prezzi molto economici. Esso divertendo insegna, educa
comportamenti raffinati, fa viaggiare in altri paesi, avvicina alla conoscenza e allo studio di altre forme di arte, scopre usi e costumi
di altri popoli, stimola la fantasia e la creativit . Inizia ad attingere dalle altre arti per esprimersi, diventare spettacolo di alto
interesse culturale per poi influenzare fortemente e rinnovare il linguaggio del teatro, danza, scrittura, musica, pittura, fotografia, moda.
Sintetizza i messaggi del Futurismo e delle altre avanguardie artistiche. Rivoluziona ogni forma letteraria inducendo lo scrittore alla
sintesi e alla narrazione dinamica per immagini.
Due progetti con 50 film “Il Cinema in Campania” e “il Cinema e le altre Arti”. Il primo vuole ricordare Napoli, citt  presente nella nuova
arte con la sua cultura, con una vasta produzione e con fiorenti industrie cinematografiche. «L’iniziativa sottolinea Grispello – che si svilupper  per tutto il 2015 attraverso la programmazione di rassegne, incontri e spettacoli, si propone di far conoscere e far “vedere” quello che Napoli e la Campania hanno rappresentato nell’industria del cinema e saranno esplorati i vari generi che hanno caratterizzato il cinema partenopeoe che continuano a rappresentarlo e in particolare i film comici, quelli musicali, quelli cosiddetti di malavita».
Si parte mercoled al Pierrot di Ponticelli, con una settimana dedicata proprio alla malavita sul grande schermo. Omaggio a Francesco Rosi con “Le mani sulla
citt “, a Totò e Peppino De Filippo con “La Banda degli onesti” di Camillo Mastrocinque. La prima a essere proiettata sar  la pellicola d’esordio del premio Oscar Giuseppe Tornatore "Il camorrista" (del 1986) tratto dall’omonimo libro del giornalista salernitano Joe Marrazzo (edito da Pironti).
Ma ci sar  spazio anche per il “comico” e il “musicale”. L’ingresso è gratuito e l’altra sala cinematogragfica coinvolta è l’America
Hall al Vomero (per info cine Teatro Pierrot tel. 0815967802, CineTeatro America Hall tel. 0815788982). Le proiezioni sono alle 18.30 e alle 21. A integrare la manifestazione anche spettacoli dal vivo alle 22.15.
Dal 2 al 23 luglio toccher  alla rassegna "il Cinema e le altre Arti” al Filangieri e alla Multisala Sofia di Pozzuoli in via Carlo Rosini 12. Con angolazioni differenti. Cinema e Danza dal 2 all’8 ore 18,30 e ore 21 con “Ballando Ballando”
di Ettore Scola, “il cigno nero” di Darren Aronofsky, ” The Rocky Horror Picture Show” di Jim Sharman. Sabato 4 ore 22,15 “Dancing in
the frame”, spettacolo di danza ispirato ai film “All that jazz”, “Chicago”, “Sweet Charity”.
E ancora Cinema e Musica dal 9 al 15, ore 18,30 e 21,
“The Blues Brothers” di John Landis, “Callas Forever” di Franco Zeffirelli, “Who Quartet” di Dustin Hoffman, “Quadrophenia” di Franc
Roddam. Sabato 11 ore 22,15 il concerto di Uanema Orchestra con famose colonne sonore.
Cinema e spettacoli viaggianti dal 16 al 23
ore 18,30 e 21 “Il Circo” di Charlie Chaplin, “La strada” di Federico Fellini, “Trapezio” di Carol Reed. Chiaradanza,venerd 17 ore 22,15,
presenta “Le ali delle farfalle” spettacolo di giocoleria ed equilibrismo con Claudio Javier Benegas.
Cinema e teatro dal 14 al 19,
alle 18,30 e 21, al Cinema Filangieri (suo antico nome teatro Kursaal in cui nel 1931 il 25 dicembre Eduardo portò in scena “Natale in
casa Cupiello”). In rassegna, “La gatta sul tetto che scotta” di Richard Brooks tratto dall’omonimo romanzo di Tenessee Williams,
“Otello” di W. Shakespeare diretto da Orson Welles, “Il mercante di Venezia” regia di Michael Radford, “Birdman” di Alejandro Gonzales
In rritu. Domenica 19, alle22,15 “Kosmograph”, lettura scenica di Andrea Renzi tratto da “I quaderni di Serafino Gubbio operatore” di
Luigi Pirandello.
Inoltre sono previsti eventi, incontri, dibattiti, proiezioni fino a dicembre 2015 in alcuni comuni a vocazione
turistica e nelle province della Campania.
In ottobre, un convegno al teatro Politeama con la partecipazione di esperti delle varie arti. Il confronto continua.

Nelle foto, in alto, Ben Gazzara nel film "Il camorrista"         di Giuseppe Tornatore. In basso, una scena del film "La banda degli onesti"