Per secoli, nelle più disparate culture, il tatuaggio ha mantenuto un significato rituale, propiziatorio. Una prova di coraggio, di sopportazione del dolore. In tempi più recenti ornava la pelle di marinai e detenuti. Oggi è un accessorio di moda… indelebile.

La pelle non si può solo colorare sottocute, ma anche forare, bucare. Non c’è centimetro del corpo umano che non possa essere adornato con un pearcing. Tatuaggio e pearcing, del resto, sono scuole di pensiero complementari. Unite, ideologicamente, dalla sopportazione di una certa soglia del dolore.

E la modificazione del copro viene celebrata a Napoli da oggi (venerd 1 luglio) fino a domenica. La mostra d’Oltremare, in viale Kennedy 54, ospita l’ottava edizione del Napoli Tattoo Expo. Una tre giorni fatta non solo di tatuaggi e pearcing, ma anche di musica, installazioni, videoarte, performance, spettacoli, custom cars, cosplay, estemporanee di aerografia, concorsi a premi.

Negli stand, esposizione e vendita di gioielli, gadget e forniture professionali, oltre alla possibilit  di vedere al lavoro la bellezza di 140 tatuatori di fama internazionale. In più, sar  possibile assistere agli spettacoli di bodyart dei Mutant Suspension Squad e del Lucio DDT Art o di partecipare al workshop dedicato alle modificazioni corporee tenuto dagli esperti Riccardo Melito, GP, Mariona Huertas, Lukas Zpira.

Per gli amanti dell’arte contemporanea, l’allestimento della collettiva "Kaos", a cura di Emanuela Bottone, le iniziative di "Artisti in vetrina" a cura di Enzo e Marco Ramaglia e “La nuova bottega” promossa da In Form of Art. Non solo arte contemporanea e dunque spazio ai talenti dell’aerografia. Ospiti, due artisti di calibro internazionale Giorgio Guazzi e Alberto Ponno che, con i loro dipinti iperrealisti, ingannano l’occhio dello spettatore come fossero delle fotografie.

Rombo di motori e… 200 American Custom Cars, la Gara Nazionale con omologazione di record Bass Wars 2X e il Wild hot dog contest. E ancora, il concorso a premi Miss maglietta bagnata o il Sexy car wash, organizzati dal Tattoo Expo insieme al Vampiri live, a cura dell’associazione Nave Arcadia.

Tra gli eventi all’aperto, la Bunny Hop BMX, giochi estremi di biciclette acrobatiche; lo spettacolo di Bondage della performer Satomi Zpira, le esibizioni di Capoeira a cura del Gruppo Vulcao e quelle di ballo swing del gruppo Swingin’napoli.

Non mancher  la musica. Tra venerd e sabato si alterneranno gruppi punk e rockabilly Demented Are Go, Horrible Porno Stuntmen, Bradipos iv, Funny dunny, Nameless crime, Internal disfunction, Peacebreakers, La via degli astronauti, Aden, Wild weekend, Barsexuals, Female Troubles, Andy Fag&The real men, Radsters, Da4rth, Kill the slow. Domenica sono di scena il funk e l’Hip Hop con Uncino, Clementino e Ciccio Merolla, che presenta il suo ultimo pezzo “Femmena boss”.

Ingresso

10 euro

25 euro biglietto per tutti e tre i giorni

In foto, tatuaggi

LA NOTIZIA – PEPPINO DI BERNARDO TIFOSO

Forte del successo del suo ultimo album, "Finch c’è vita c’è speranza" (uscito qualche mese fa), torna il cantautore Peppino Di Bernardo.
Il cantante lascia per un attimo la musica e si da al cinema. Ed eccolo vestire i panni di un capo ultr  nel film di Enzo Acri "Tifosi, la vena azzurra del Napoli" (prodotto dalla Rika film, in distribuzione sul circuito Easycinema). Di Bernardo si dissocia dal gruppo ultr  che vuole imporgli i pezzi da cantare. "Perch non posso cantare il mio brano?"
si chiede. Ed è cos che intona la sua hit (tratta da "Finch c’è vita c’è speranza" ), "Tifammo Napule".
Nel cast, anche Luca Sepe, Enzo Della Corte, Marinella Serrandino e Maurizio Mauri.