Presenze partenopee alla Triennale di Arti Visive di Roma 2014, con Mina Di Nardo, artista e architetto, classe 1964, presente in ben sei edizioni dell’evento Land Art Campi flegrei, al quale ha preso parte anche quest’anno con l’istallazione, al bosco dei Camaldoli, dell’opera “Uovo bianco su uovo Nero”, una riflessione sul divenire catastrofico che attanaglia il mondo ma con un segno di speranza nell’uovo bianco, simbolo di nuova fertilit .
Selezionata per “Last Paradise”, l’evento conclusivo della Triennale, a cura di Daniele Radini Tedeschi, con l’ organizzazione de “La Rosa dei Venti”, Mina Di Nardo partecipa alla mostra con dei lavori realizzato con i semi. «La sfericit  del seme contiene il frutto futuro e non solo. I semi viaggiano, si posano e poi sbocciano nella vita in tutte le sue forme a preservare ciò che sempre è. La metonimia del seme che contiene in potenza il tutto, incontra la metafora della vita . I pannelli sono realizzati con strati di carta sovrapposti e con dei tagli praticati che hanno una doppia funzione quella scultorea che interrompere la superficie e quella di accoglienza dei semi. Il collocamento semi è inoltre un rimando alla crisi del lavoro i semi posti sulla carta non diventeranno mai alberi; hanno bisogno della loro terra.
Last Paradise chiude la tetralogia del Paradiso; una chiusura che allude da un lato al senso di abbandono della speranza e dall’altro all’accettazione di una realt  assurda in cui l’idea puramente estetica del concetto di ciò che si potrebbe definire paradisiaco condivide il suo spazio con il mondo virtuale dei paradisi artificiali, che generano soluzioni plurime e spaesamento diffuso.
«L’uomo è in balia di una tempesta esistenziale oltre che economica- afferma Radini Tedeschi- e l’Italia offre spunti diretti ed esempi concreti di questo disorientamento. Inutile ispirarsi all’arte contemporanea straniera in tale momento poich sarebbe necessario valorizzare un’arte “autentica” ossia direttamente originata dai fatti che avvengono nel nostro Paese».
E di fatti a cui ispirarsi ce ne sono tanti dalla giustizia ingiusta, alla dipendenza da stupefacenti e farmaci ipnotici, alla deviazione sessuale, il senso di solitudine, la depressione che spinge al suicidio. Last Paradise, si pone come un’analisi di tutti i problemi che stringono il nostro Paese in una morsa mortale e lo fa attraverso opere realizzate con differenti tecniche di creazione, installate nelle tre sedi del Chiostro del Bramante, della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e della Galleria Arte Maggiore.

La mostra è aperta al pubblico fino al tre dicembre 2014. Per l’occasione è stato realizzato un catalogo edizioni Giorgio Mondadori.

Gli artisti
Biblioteca Nazionale Centrale, Viale Castro Pretorio 105

Adriana Montalto, Alessandro Serra, Angelo Conte, Angelo Cortese, Antonella Giapponesi Tarenghi, Antonella Magliozzi, Andrea Rizzardi Recchia, Anderson Santos, Antonella Spinelli, Basil Frank, Carlo Guidetti, Carlo Marraffa, Carla Paltoni, Carla Sassaroli, Cecilia Tamplenizza, Celestina Avanzini , Cor Fafiani, Cristina Severini, Daniela Ferrero, Daniele Pigoni, Eduardo Herrera, Elettra Spalla Pizzorno, Emanuela Fera, Ennio Calabria, Enrico Frusciante, Fausto Beretti, Fiamma Morelli, Fiorella Razzaboni, Franca Bellachioma, Franco Paletta, Fulvio Biancatelli, Gabriella Mingardi , Gerald Bruneau, Giovanni Bacuzzi, Iain Andrews, Iros Marpicati, Italo Bolano, Ivan Toninato, Jucci Ugolotti, Leonardo Beccegato, Leonardo Ciccarelli, Lucas Vaan Eeghen, Lucia Tomasi, Lucio Tarzariol, Luigi Bellini, Luigi Bianchini, Marcello Pietrantoni, Marcello Sassoli, Marea Atkinson, Maria Carletti, Mark Kostabi, Mariana Cornea, Maria Adelaide Stortiglione, Mario Salvo, Mario Schifano, Marisa Laurito, Marzio Andreucci, Mina Di Nardo, Maurizio Gabbana, Maurizio Muscettola, Manss Aval, Monica Anselmi, Mimmo Paladino, Nicola Ancona, Osvalda Pucci, Paola Dessy, Paolo Residori, Patrizio Serra, Pierdomenico Magri, Piero Pizzi Cannella, Renato Parzianello, Roberto Tigelli, Rocco Santoro, Rosa Soravito, Sabrina Bertolelli, Sandro Roticiani, Sergio Zagallo, Silvia Rinaldi, Silvio Balestra, Susi Zucchi, Teresa Condito, Wright Grimani, Zoran Vuckovic.

Museo Chiostro del Bramante, Via Arco della Pace 5
Alessandro Maio, Angela Corti, Claudio Caldana, Clara Casoni, Claudia Ciccotti, Claudio Schiavoni, Davide Disca, Davide Napolitano, Ernesto Galizia, Ersilia Sarrecchia, Evelina Nazzari, Francesca Guetta, Francesca Pompei, Gabriela Torres Ruiz, Giordano Ernesto Sala, Giorgio Mercuri, Giuliana Maddalena Fusari, Laura Longhitano Ruffilli, Luca Valotta, Lucienne Vescovo, Maria Lioi, Mario Testa, Marisa Laurito, Massimiliano Kornmuller, Maurizio Yorck, Mimma Alessandra, Ninni Pagano, Paola Moglia, Paolo Residori, Roberto Del Fabbro, Roberto Mazzonetto, Roberto Miniati, Salvatore Alessi, Salvatore Marsillo, Simona Goxhoi, Sofia Garelli, Tiziana D’Ambrosio, Tomoko Fait, Vincenzo Masini, Wright Grimani

Ga            6                 è« «    oè  á«sptBLlibrineBlinkBBd dBd d«Blleria Arte Maggiore, Via di S. Maria Maggiore 149
Cesare Bargiggia, Laura Carlodalatri, Vincenzo Balsamo, Patrizia Borrelli, Veronica Bonini, Ennio Calabria, Angi Cokò, Ignazio Colagrossi, Annalisa Di Meo, Titti Gaeta, Silvia Maria Guarnieri, Yasmina Heidar, Alessandro Maggiorino, Massimo Margagnoni, Fiorenza Milanesi, Isabella Nurigiani, Silvia Polizzi, Maria Eugenia Sancho, Alessandro Scalabrini, Claudio Smart, Pierangelo Tieri

Ingresso libero
Info e contatti 333 6110856
segreteriatriennalediroma@gmail.com

In foto, la locandina dell’evento e performance di Mina di Nardo