Da Roma a Napoli. Arriva negli spazi indipendenti dell’associazione culturale di Movimento Aperto di via Duomo 290/c, guidata dall’artista lia Tufano, la mostra dedicata a pagine d’arte, nata da un’idea di Silvana Leonardi che l’ha ospitata nel suo studio capitolino in via Dandolo 30.
Taccuini d’artista è la collettiva che si inaugura martedì 8 maggio dalle 17 presso   introdotta dal testo di Francesco Muzzioli (appunti per una fenomenologia dei taccuini) e resterà  aperta fino al 22 maggio. Nella tappa partenopea, l’esposizione è arricchita dal lavoro di sedici autori napoletani.
Un’occasione per osservare l’evolversi della forma e dell’uso del piccolo e prezioso oggetto che siamo abituati a trovare esposto nelle teche dei musei a completare la conoscenza di un universo creativo, fornendone spesso una visione altra, più immediata, quotidiana, domestica ma nel contempo più approfondita e talvolta sorprendente.
Così il taccuino viene declinato in materiali diversi e con differenti modalità d’uso e destinazione, spesso con un interlocutore reale o immaginario.
Scrive Muzzioli: «Un taccuino non è altro che un portatile di prima generazione. Come dimensioni si può dire che sia tra uno smartphone e un tablet. È superato? Sì e no. La mostra dimostra che è molto più malleabile. Un taccuino è fatto per la tasca. Non si sa mai che non venga-in-mente l’idea. Quando viene, dobbiamo essere pronti a fissarla. E il taccuino è pronto all’uso in men che non si dica, forse più di quanto non sia un minicomputer. Ma insomma, comunque sia, il taccuino, quindi, è legato all’eventualità. Per questo deve avere sempre dello spazio disponibile… ».

 

 

Cli artisti in mostra:
Bruno Aller, Elio Alfano, Anna Maria Angelucci,  Carlo Ambrosoli,  Maria Cristina Antonini, Vincenzo Aulitto,  Antonio Baglivo, Antonio Barbagallo, Rosetta Berardi, Luciano Benini Sforza, Claudia Bellocchi, Tomaso Binga, Michiel Blumenthal, Carlo Bugli,  Antonio Carbone, Giovanni Castaldi, Elettra Cipriani, Laura De Carli, Adriana Del Vento, Lucia Di Miceli, Gabriella Di Trani, Luigi Domenicucci, Giovanna Donnarumma, Marisa Facchinetti, Fernanda Fedi, Daniele Ferroni, Giovanni Fontana, Giambattista Fonti,   Gennaro Ippolito,   Mario Lanzione, Gianleonardo Latini, Silvana Leonardi , Francesco Lucrezi, Mario Lunetta, Giorgio Moio, Mattia Morelli,  Carlo Oberti, Peppe Pappa, Beatrice Pasquet, Adriana Pignataro, Lamberto Pignotti, Antonio Raucci, Maria Teresa Romitelli, Giovanni Ruggiero, Lucia Sapienza, Eugenia Serafini, Grazia Sernia,  Ilia Tufano, Vittorio Vanacore,   Piero Varroni,Oriano Zampieri.
In alto, il taccuino d’artista secondo Antonio Barbagallo