SmileyUna storia d’amore. Che viene dalla Spagna e arriva a Napoli, in anteprima nazionale assoluta.  Prodotta da Nuovo Teatro Sanità, con il patrocinio dell’Istituto Cervantes di Napoli, per la regia di Rosario Sparno. Lo spettacolo di Guillem Clua (traduzione Andrea Fava) rappresentato in Spagna, Cile, Grecia, Germania e a Cipro,  censurato al XXI Festival del teatro dell’università Cattolica di Concepcion in Cile, debutta sul palco di piazzetta San Vincenzo venerdì  3 novembre alle 21, con replica sabato 4 alla stessa ora e domenica 5, alle 18.
E’ la storia di Alex (Carlo Caracciolo) e Bruno (Riccardo Ciccarelli), accompagnati da un coro greco formato dagli attori della giovane compagnia del teatro partenopeo (Vincenzo Antonucci, Ciro Burzo, Lola Bello, Mariano Coletti, Giampiero De Concilio, Antonio Della Croce, Simone Fiorillo, Gaetano Migliaccio, Nicola Orefice). Le coreografie sono di Simone Fiorillo, i costumi di Alessandra Gaudioso, le scene di Mauro Rea, il disegno luci di Paco Summonte.
Classica commedia romantica, in cui si ritrovano lui, lui e l’altro, cioè Grindr, una applicazione mobile per incontri gay e bisessuali: Chatta e incontra uomini sexy, attraenti e interessanti, gratuitamente, questo è quello che promette. Incontri veloci, appaganti, senza troppi noiosi preamboli; file interminabili di pretendenti da scegliere comodamente da casa.
Un testo nato a Barcellona, ma che potrebbe essere ambientato ovunque, per le dinamiche universali che affronta. Narra l’amore vissuto con gli emoticon e con le app, per incontrarsi e comunicare. Così il sentimento si cela dietro il silenzio di due punti, un trattino e una parentesi chiusa.  Dovunque. Ora che i social “governano” anche la vita privata.
Il biglietto costa 12 euro
Per saperne di più e prenotare
tel. 3396666426
www.nuovoteatrosanita.it