“Storie di lupi e lepri” raccontate da Roberto Paci Dalò. Fino al 2 ottobre 2010 la galleria d’arte contemporanea “Percorsi”, in via Serpieri 17 a Rimini, espone la mostra “Storie di lupi e lepri”. Una raccolta di circa una cinquantina di lavori creati a Napoli nel 2009, composta da disegni a china e acquarelli, che hanno come filo rosso proprio il legame tra questi due tipi di animali, un predatore e una preda, ma al cui interno si inserisce anche l’immagine di un essere umano che, con grandi occhi spalancati, guarda il mondo ed è ancora in grado di inventare storie insieme ai suoi simili.

I disegni, a primo acchito infantili, sono in realt  un’idea generatrice, il primo passo di un artista che, partendo dal disegno, elabora poi nuovi progetti, sviluppati anche in discipline e territori diversi.

Il disegno come magnifica ossessione. Un piccolo quaderno nero sempre a portata di mano e un kit di matite, china, acquarelli costantemente presente in viaggio. Una pratica cartografica di mappatura quotidiana.

Non mancano poi altre forme d’arte: sconvolgente è l’installazione suono “Werwolf”, che racconta, attraverso documenti ufficiali della radio nazista, storie di lupi “veri”. infatti la guerriglia nazista che si scaglia contro gli alleati, nell’ultimo periodo della seconda guerra mondiale; un documento che è parte di un progetto ideato a Berlino su invito della Internationale Heiner Müller Gesellschaft.

In occasione della mostra, sar  realizzata un’edizione a tiratura limitata in dieci copie numerate e firmate contenente un disegno originale, una copia dell’intera serie di disegni presenti in mostra e l’audio di "Werwolf".

Domenica 19 settembre alle ore 17 sar  possibile parlare con l’artista, in galleria.

Testi, immagini scaricabili, audio: giardini.sm/projects/lupilepri

Nelle foto, alcuni dei disegni in mostra