Duo d’eccezione al san Carlo per il nuovo appuntamento della stagione sinfonica "The golden stage". Venerd 15 aprile alel 20.30 e sabato 16 alle 18 Toni Servilo e Juraj Valčuha saranno protagonisti con "Oedipus Rex"
di Igor Stravinsky su libretto di Jean Cocteau. Juraj Valčuha, direttore principale dell’Orchestra della Rai di Torino, torna alla guida di Orchestra e Coro del Massimo napoletano in un programma che prevede la Sinfonia n.5 in si bemolle maggiore di Sergej Prokof’ev (1891 – 1953), seguita da Oedipus Rex di Igor Stravinsky (1882 – 1971), opera – oratorio in due atti su testo di Jean Cocteau, tratto dall’omonima tragedia di Sofocle.

"Oedipus Rex" propone, in questa edizione, la voce recitante di Toni Servillo, vincitore dell’European Film Awards come miglior attore per la sua interpretazione nel film premio Oscar "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino, interprete di fama internazionale anche per "Il divo", gi  applaudito al San Carlo negli ultimi anni, sia in occasione dello spettacolo "Sconcerto" nel 2011 che nel "Llio" di Berlioz nel 2012. Con lui, un cast d’eccezione il tenore Brenden Gunnell (Edipo), il mezzosoprano Sonia Ganassi (Giocasta), il baritono Alfred Muff (Tiresia), il basso-baritono Marko Mimica (Creonte), il tenore Matteo Mezzaro (pastore).
In "Oedipus Rex", opera oratorio in latino, strutturata in un prologo, due atti e un epilogo, Igor Stravinsky (1882 1971) riesce a coniugare elementi dell’antica mitologia con una imponente forma oratoriale che richiama le grandi scritture di Bach e Hndel. Per il testo si rivolge al suo amico regista, poeta, scrittore e drammaturgo Jean Cocteau (1889 1963), che si svincola da ogni gesto retorico e perfettamente funzionale alla concezione del compositore, improntata a una rinnovata sobriet  rappresentativa.

Per saperne di più

www.teatrosancarlo.it

Nelal foto, Toni Servillo