Un’espressivit  magnetica, travolgente, dalle scenografiche visioni che lasciano spazio al fruitore di frasi interprete dei punti di domanda che percorso espositivo serba in s. La Wonderwall Art Gallery apre i suoi spazi alla mostra personale dell’artista brasiliana Andrea de Carvalho, che ha gi  segnato la sua presenza nello spazio sorrentino con la collettiva “Seduzione barocca”. Autrice di opere che sviluppano la comunicazione visiva attraverso l’uso di materiali differenti ceramiche, pittura, ferro, oggetti provenienti dal quotidiano, con “Baryons” presenta opere inedite in dialogo con lavori precedentemente esposti alla III Biennale di Malindi e alla 54Biennale di Venezia.
L’evento, aperto al pubblico per tutto il mese di ottobre e da dicembre a gennaio, è a cura di Manuela Esposito, con la collaborazione di Caterina Ianni e Antonino Stinga e realizzato con il patrocinio del Comune di Sorrento che conferma il suo l’impegno per la diffusione della cultura internazionale.
Tra i lavori in mostra l’opera inedita “Baryon”, un manichino in ceramica, su cui si adagia una sagoma misteriosa che indossa un’ampia gonna composta da ritagli di stoffa e giornale; il grandioso “Lampadario Agua” ad apertura del percorso; “il ciclo delle “Cabeas”, busti in ceramica dai colori sfavillanti; “Il Tempo che passa”, dove gli esplosivi sono adoperati per comporre un cuore megalitico che «riassumere la molteplicit  degli elementi selezionati, metaforici detriti d’umanit , schegge di una vita vissuta».
« stato un anno molto intenso e ricco di soddisfazioni per la Wonderwall Art Gallery – afferma Manuela Esposito che nel suo primo anno di vita ha potuto godere della presenza calorosa di un pubblico di ampio respiro, che ha accolto le proposte dello spazio riconoscendo il valore dei protagonisti i nostri amati artisti. Questa di Andrea è l’ottava mostra, a partire da “Il Segno dell’arte, alla seconda met  dell’ Ottocento ad oggi”, in uno spazio che ha voglia di configurarsi come luogo polivalente delle arti in trasformazione e in formazione. Proprio per questo, dal 6 ottobre la galleria apre le porte al Corso di Fotografia curato da Sandro Maddalena».
Andrea de Carvalho nasce a So Paulo in Brasile che lascia per studiare stilismo e storia della moda a Parigi e Milano. Successivamente si trasferisce in Italia, dove attualmente vive e lavora. Tra le principali mostra collettive si ricordano “Genetica e Arte”, Pinacoteca do Estrado de Sao Paulo (Brasile) 2008; “Miarte”, Galleria Paola Colombari, Milano 2013; partecipa alla IV Biennale di Malindi del 2012/13. Tra le esposizioni personali Circus Errans, a cura di Enrico Mascelloni con l’organizzazione del Festival dei Due Mondi di Spoleto al GAM, 2009; è stata invitata, con una sala personale, alla III Biennale di Malindi del 2010, curata da Achille Bonito Oliva; “Illuminare il tempo”, Galleria 900, Milano 2012.

“Baryons”
Wonderwall Art Gallery
Corso Italia, 26 Sorrento
Orari da luned a domenica, ore 10.30/13.00 – 17.30/22.00

Nelle foto, alcune opere in mostra