Cinque eccellenze della costiera amalfitana unite per sostenere la ricerca medica. Hotel Santa Caterina di Amalfi, Il San Pietro di Positano, Le Sirenuse, Palazzo Avino e lo storico ristorante Don Alfonso 1890, insieme per il vaccino contro il Covid-19. Hanno creato 40 e-voucher speciali per raccogliere  fondi destinati alla sperimentazione e supportare così il professore Paolo Antonio Ascierto della Fondazione Pascale di Napoli.
Ogni voucher potra’ essere usato  entro 2 anni dalla prossima apertura, previa disponibilità confermata dall’albergo prescelto. L’e-voucher consiste in un pacchetto lusso valido per due persone ed  include: il pernottamento per due notti e la possibilità di usufruire di vari servizi all’interno delle strutture alberghiere, 2 pranzi al mare o a bordo piscina, una cena al ristorante gourmet interno, una al Don Alfonso e trattamenti nella spa. Al momento della prenotazione alberghiera occorre richiedere la data per la cena al Don Alfonso, effettuata direttamente dall’albergo e che dovrà essere consumata durante il soggiorno.
Per partecipare alla raccolta fondi basterà contattare uno dei quattro hotel coinvolti e effettuare un bonifico di 5.000 euro sull’iban IT36 G030 6909 6061 0000 0067 055 intestato a Fondazione Melanoma Onlus con causale prenotato.
IRCSS Fondazione G. Pascale e Fondazione Melanoma collaborano ormai da anni con la Takis s.r.l. ed il suo gruppo per lo sviluppo di vaccini contro il melanoma e anticorpi monoclonali che vantano oltre 15 anni di esperienza e che hanno contribuito allo sviluppo di nuovi farmaci per il trattamento del cancro e di molte malattie virali.
Una volta effettuato il pagamento bisognerà inviare la ricevuta del bonifico all’albergo che, dopo la ricezione dell’importo da parte della Fondazione, invierà l’e-voucher via mail.
In foto, la piscina dell’Hotel Santa Caterina ad Amalfi