Arriva al Museo Filangieri il progetto artistico di Nicola Rivelli  “Cosmic bullets”  dopo essere stato allestito nel Complesso di San Lorenzo Maggiore e al Museo Archeologico nazionale di Napoli. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con Carla Travierso.
L’esposizione si  inaugura lunedì l’8 luglio, alle 19: nel quattrocentesco palazzetto Como di via Duomo (fino al 16 luglio), l’artista napoletano propone 35 vasi dorati, disposti su altrettanti piedistalli. Opere che  rappresentano  la necessaria trasformazione dell’individuo di fronte ai mali cosmici, nell’eterno conflitto tra bene e male. Ciascun vaso (foto) ha un nome (Cattiveria, Corruzione, Ingiustizia…) e racconta i drammi vissuti, proiettili che segnano la vita di ognuno di noi.
Resistenza e tenacia contro le avversità del quotidiano: la creatività offre all’autore una via d’uscita all’insegna della bellezza. Così lo spettatore è invitato a riflettere sulla realtà e anche  sul rapporto dell’umanità con il flusso delle cose e degli eventi.  E a confrontarsi con emozioni divenute sculture.
Una sollecitazione al  pubblico  a svelare qualsiasi elemento del nostro essere  in nome della verità assoluta. Testimonianza di una rinascita dagli affanni del vivere.
Classe 1955,  il partenopeo Rivelli si forma artisticamente a Napoli nella  bottega che fu di Vincenzo Gemito. Nel 2008 si trasferisce in Cina per approfondire il suo percorso artistico perfezionando in particolare la lavorazione del bronzo, della ceramica e della resina.
A Pechino apre il suo atelier, inserendosi nel circuito d’arte internazionale.   Nel 2011 partecipa alla Biennale di Venezia con l’opera Agli eroi napoletani 1993-2010 acquisita dal Comune di Napoli. Nello stesso anno, al Beijiing Art Zone installa Work in progress, un bronzo di oltre 7 metri,  che rappresenta Cristo in croce. Nel 2012  è in mostra con Fantasy Love  al Sunshine International Art Museum di Pechino che la inserisce poi nella sua collezione.
Rivelli al Filangieri  presenterà anche il suo  libro “Passaporto per la Cina”, sintesi dei modi e delle usanze del  mondo orientale. Una guida culturale per avvicinare i lettori a una civiltà millenaria.