Torna il fantasma dei Natali passati, proposto dall’associazione culturale NarteA.  Oggi, sabato 28 dicembre alle 19 al Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore, il  format natalizio di grande successo in scena negli spazi della Neapolis sotterrata. L’itinerario teatralizzato, scritto e diretto da Febo Quercia, mette insieme le pièce teatrali interpretate da Carlo Caracciolo, Antimo Casertano, Sergio Del Prete, Valeria Frallicciardi, Daniela Ioia, con la visita guidata a cura di Matteo Borriello, Lina Toscano e Camilla Tripodi (foto).
Quercia si ispira all’edizione critica della “Cantata dei pastori” adattata da Roberto De Simone, che indica come la ritualità natalizia faccia parte delle feste invernali di origine pagana, quando si svolgono scambi e rapporti con il mondo sotterraneo.
Il viaggio nell’aldilà inizia nel mese di agosto-settembre con le feste di quelle Madonne, spesso nere, che sembrano esprimere il dolore e il lutto di una divinità femminile per la morte della natura.
 Nello spettacolo, sarà  uno dei custodi delle anime purganti che giungono sulla terra attraverso ponti e pozzi d’acqua, ad aprire la strada al ritorno di alcuni personaggi legati alla storia passata di Napoli.
Forgiato secondo le suggestioni dettate dallo Spirito del Natale passato di Dickens, uno strano personaggio, a metà strada tra l’aldilqua e l’aldilà, attraverso il varco di un pozzo presente nella Neapolis sotterrata, aprirà uno squarcio nel tempo.
Tra le anime purganti che per una sera torneranno sulla terra, c’è l’energia inquieta di un abitante della Napoli greco-romana e ancora quella di Boccaccio con l’amata Fiammetta e di  Eleonora Pimentel Fonseca.
Per partecipare, occorre  prenotare ai numeri 339 7020849 o 333 3152415.Il biglietto costa 15 euro.

 

 

RISPONDI