Settimana santa accompagnata dalla musica. Due gli appuntamenti domani, mercoledì 17 aprile: alle 19 nella chiesa dei SS. Marcellino e Festo (Largo S. Marcellino 10, Napoli) la Nuova Orchestra Scarlatti ospita, nell’ambito delle sue attività, un concerto dell’Ensemble Lirico Italiano che ruota introno allo Stabat Mater, immenso capolavoro scaturito dal genio di Pergolesi quasi in punto di morte: una grande meditazione musicale sul dolore della Madonna ai piedi della Croce che concentra in sé tutti i colori più appassionati e intensi dell’ispirazione pergolesiana, l’aulico e il sentimentale, il teatrale e il sacro.
Accanto agli archi dell’Ensemble lirico italiano, protagoniste vocali nello Stabat il soprano Romina Casucci e il contralto Maria Gabriella Cianci; al cembalo Marianna Meroni.
Faranno da introduzione allo Stabat l’intenso clima di attesa della Sinfonia al Santo Sepolcro di Vivaldi e la solenne Overture dal Messiah di Händel.
Prima dell’esibizione, alle 18.15, visita guidata alla Chiesa e al chiostro riservata al pubblico del concerto e curata dalle storiche dell’arte di Culturafelix (per saperne di più, info@nuovaorchestrascarlatti.it).  Il biglietto costa dieci euro e si può acquistare un’ora prima del concerto stesso a San Marcellino. 
Alle 20, 30, invece, nella chiesa luterana di Napoli (via Carlo Poerio, 5) per i concerti di primavera recital pianistico della giovane interprete barese Nicole Brancale (foto), che eseguirà pagine di tre autori simbolo della musica barocca, classica e romantica, per poi concludere con un omaggio al “Peter Pan dei pianisti”, il virtuoso statunitense Earl Wild.
In programma: “Partita in do minore BWV 826” di Johann Sebastian Bach, “Sonata in Si bemolle maggiore KV 570” di Wolfgang Amadeus Mozart, “4 Improvvisi” di Fryderyk Chopin e, in chiusura, “7 Virtuoso Etudes” di Earl Wild da George Gershwin. Ingresso libero. (info:lucianarenzetti@gmail.com, www.celna.it).