Marzo ad Avellino sotto il cielo  di Pensieri Periferici – Festival del pensiero itinerante fino al 30 marzo. Un carosello di suoni, colori, voci e arti  tra i luoghi simbolo della città e quelli meno conosciuti (ingresso gratuito).
Molto spazio è dedicato ai più giovani con il format “Incantautori in città – Festival della letteratura e teatro per i ragazzi”. Per i piccoli, “Il bosco della fantasia”  diretto da Salvatore Mazza e messo in scena dalla Compagnia teatrale CLAN H.
Per gli amanti del jazz,  Viaggio nei suoni tradizionali del jazz con Bruno Fontana (pianoforte), Piergiorgio Farese (chitarra), per gli appassionati del giallo lo spettacolo  Un giallo targato Napoli di Gaetano Troiano. Variegatissima e ricca è l’offerta del format Amori di Periferia. Spazio anche alle arti visive con la realizzazione di un murale nel Parco Santo Spirito.
Al festival anche la prima tappa delle celebrazioni dei primi 80 anni dei vigili del fuoco, infatti sabato 30 marzo. Sul palco del Teatro Carlo Gesualdo di Avellino, la banda nazionale del corpo.
Il festival, organizzato da Arteteca, promozionato dalla Jesce Sole, finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del POC CAMPANIA 2014-2020, è un progetto di valorizzazione della città di Avellino e del Teatro Carlo Gesualdo.
Per saperne di più
jescesole02@gmail.com