Una nuova targa in piazza Nazionale per ricordare lo sterminio. Venerdì 31 gennaio alle 10 sarà sostituita quella vandalizzata di recente dedicata alle vittime della Shoah. Ai piedi dell’albero di ulivo piantato due anni fa.
Così la IV Municipalità ricorda l’Olocausto, intitolando l’iniziativa “Napoli non dimentica”. Sarà presente la presidente della Comunità Ebraica di Napoli Lydia Schapirer e il presidente della IV Municipalità Giampiero Perrella, oltre agli alunni delle scuole medie del territorio.
Gli studenti celebreranno la memoria di chi è morto travolto dalla furia nazista dell’odio e del razzismo  attraverso musica e canzoni,  proponendo anche poesie e brani tratti dal Diario di Anna Frank.  Inoltre,  al muro della memoria saranno poste le schede anagrafiche dei napoletani deportati e uccisi per una mostra temporanea nelle scuole della municipalità.
Spiega Perrella: «Storia e memoria sono risorse fondamentali per la nostra città e per le nuove generazioni. Non dimenticare significa anzitutto tramandare la memoria e ricordare ci aiuta a andare verso un futuro migliore e diverso. Per impedire che quei tragici eventi possano ripetersi».
In foto, la targa

 

RISPONDI