Il manuale: Antonio Origgi: «Risvegliate il vostro io. L’inconscio non esiste»

0
238

Se sei tra coloro che cercano nei manuali di crescita personale la risposta alle domande su chi siamo e come possiamo migliorarci, se ti sei affidato al pensiero positivo e alla legge di attrazione senza cavarne un ragno dal buco o ti sei appassionato alla fisica quantistica sperando di trarne spunti di riflessione ma senza risultati, allora forse “L’inconscio non esiste! Scopri chi sei e vivi meglio” di Antonio Origgi può essere un passo risolutivo per dissipare alcuni dei dubbi che non hai mai sciolto.
L’autore non rinnega niente di ciò che è stato appena menzionato ma fa delle doverose precisazioni: «Il pensiero positivo funziona, eccome, solo che c’è un “ma”. La legge dell’attrazione è assolutamente vera, eccome, ma non funziona come vorremmo e bisogna assolutamente capire come e quando funziona per non rimanere delusi.
La fisica quantistica è fisica, non è una barzelletta, ma dalla teoria alla pratica ci passa lo stesso “ma” che non fa funzionare la legge di attrazione, o il pensiero positivo, come vorremmo […] La soluzione passa attraverso un processo che si chiama conoscenza e consapevolezza.
Solo dopo le formule e le tecniche possono funzionare. Tutte. Solo quando avremo imparato chi siamo, perché stiamo vivendo i limiti che ci tengono prigionieri, e avremo imparato la via per accettarli e integrarli, potremo, finalmente, costruire un futuro diverso».
Il soggetto di questo nuovo saggio dell’autore, che si è già occupato di tematiche relative al risveglio interiore, sono le tre menti inconsce che ci governano per oltre il 95% del nostro tempo e contro la nostra volontà, le quali limitano quindi l’agire del nostro vero Io, della nostra coscienza con la sua capacità di osservarsi, cioè ciò che ci permette di avere consapevolezza di noi stessi e dei nostri pensieri.
Da queste istanze inconsce – chiamate Sé fisico, Sé istintivo e Sé mentale – dipendono il nostro benessere, le nostre emozioni, le esperienze che attiriamo e così via; è quindi fondamentale comprenderle nel profondo così da poter entrare in comunicazione con loro: solo la piena consapevolezza, infatti, può aprire la strada ai cambiamenti che vogliamo apportare nella nostra esistenza.
Antonio Origgi ci dice che è il momento di risvegliare il nostro Io, di diventare consapevoli del nostro corpo, delle nostre emozioni e dei nostri pensieri, in modo da poter davvero guarire quei traumi, cancellare quelle credenze errate e superare quei limiti che le tre menti inconsce alimentano; l’autore ci parla quindi del metodo IWAY da lui ideato e dei corsi che organizza per imparare a comunicare in modo efficace con queste istanze. (Valentina Lanceni)
Per saperne di più
facebook
instagram
www.dalleradicialcielo.it
Raph edizioni

RISPONDI

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.