Se è vero che il food strizza sempre più l’occhio al design e in tavola ci si ritrova ad assaggiare pietanze così belle che il solo toccarle pare sia delittuoso, con Eleit.it questo connubio cibo/estetica diventa ufficiale.
Da un’idea di Titti Gallucci, marketing communication manager di grandi aziende, nasce un progetto che ha come finalità quella di fare da trait d’union tra design, alta cucina e artigianato nel segno comune della qualità made in Italy.

È così che spunta fuori una collezione di oggetti molto esclusiva, pensata per valorizzare ulteriormente l’esperienza del gusto. Ne sono un esempio la scarpetta in chiave stellata realizzata con lo Chef stellato Lino Scarallo e quella per esaltare la mozzarella, sviluppata con la Real fabbrica di Capodimonte.
Eleit.it dedicata ai food lovers e in generale ai design addicted, è un laboratorio di idee ma anche una piattaforma che viene incontro alle esigenze sempre più incessanti di vendere online i propri prodotti, per arrivare a un pubblico quanto più vasto possibile e anche per far fronte alle attuali esigenze di limitazione delle vendite on land.

«Eleit.it è un progetto che mi sta molto a cuore – commenta Lino Scarallo, rinomato chef di Palazzo Petrucci- perché mi ha permesso di dare risalto a dei riti, e non a caso questo è il nome della linea di oggetti, che considero dei gesti bellissimi e non delle semplici abitudini. Gesti che non sono previsti nel galateo, ma che per me sono fondamentali, ricchi di vita, come ad esempio avere il pane nel piatto per fare la scarpetta oppure mangiare la pizza fritta e il cuoppo con le mani. E questi oggetti ci consentono di farlo senza imbarazzo».
Punto di partenza della start-up e trampolino di lancio per designer e produttori è la Campania, ma questo progetto ambisce a coinvolgere tutte le regioni d’Italia, grazie a un’accurata selezione di partner per realizzare manufatti originali ed esclusivi, in grado di esaltare materie prime tutelate e prodotti tipici, ingredienti IGP e DOP, ricette iconiche nel mondo.

RISPONDI