Il romanzo di Ciro Bruno Linardo/#ProcidaNonDeveMorire: l’isola di un ragazzo saharawi chiamato Moulay

0
108

Giovanni, bancario con la passione per gli altri e per i viaggi, viene assegnato alle filiale di Procida. Un evento casuale lo avvicina a Moulay, un ragazzo saharawi che studia sull’isola e alla sua fidanzata “Favola“.
Dall’incontro tra 2 mondi distanti nasce un’intensa amicizia, rafforzata dal tentato omicidio di zia Vittoria, anima autentica e recondita di questo “scoglio incantato“.
Giovanni impara a vedere l’isola con gli occhi di questo giovane che viene dal deserto: questa nuova prospettiva aiuterà gli inquirenti nella soluzione del caso. Perché zia Vittoria è essa stessa Procida e… non deve morire.
E’ questa la sintesi del libro di Ciro Bruno Linardo #ProcidaNonDeveMorire. Un saharawi con il mare nel cuore” (Edizioni Mea).
Se ne parla giovedì 18 febbraio alle 16,30 nella suggestiva cornice del Maschio Angioino di Napoli. Modera l’evento il presidente del Consiglio Comunale Sandro Fucito. La presentazione rientra nell’ambito del convegno sul popolo saharawi “La cultura non isola né desertifica: un ponte culturale tra procidani e saharawi”. Partecipa Fatima Mahfud, rappresentante in Italia del Fronte Polisario.
La diretta dell’evento verrà trasmessa sulle pagine facebook e instagram della casa editrice. Prenotazione obbligatoria al numero 3475963665.

RISPONDI