Chi non teme di mutare il proprio percorso di vita, affrontando se stessi e la fatica di superarsi? Pochi però hanno il coraggio di descrivere questo timore come riesce a fare Tiziana Beato nel romanzo “La paura è bugiarda” (Kairòs Edizioni, pp. 100, 12 euro) che presenta domani 20 gennaio, alle 18.00, alla libreria Ubik di via B. Croce, 28 (Napoli).
All’incontro, moderato da Maria Rosaria Selo, con l’autrice interverranno Annella Prisco e Maurizio Sibilio. Letture di Mariarosaria Riccio. L’evento è curato da Monica Florio.
Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, Tiziana si occupa di eventi e progetti socio-culturali. Ha pubblicato Sei storie in boccone (L’isola dei ragazzi, Napoli, 2011), Pillole di adozione (Sassoscritto, Firenze, 2012), Come lucciole (L’isola dei ragazzi, Napoli ,2013). Suoi contributi sono presenti nei volumi Living a celiac life (Nova Publisher, New York, 2014), Gaetano Filangieri e il suo museo (Electa, Napoli). In questo testo si racconta ai lettori, facendo luce sulle angosce fugate messe in fuga poi dalle proprie conquiste.

RISPONDI