“Capire il cambiamento climatico – Experience exhibition”. Con questa mostra  il museo archeologico nazionale di Napoli scende in campo per l’ambiente: dal 10 ottobre 2019 al 31 maggio 2020 l’esposizione si presenterà come spazio narrativo  in cui il pubblico scoprirà le cause e gli effetti (attuali e futuri) del riscaldamento globale. Un intreccio tra il linguaggio fotografico di National Geographic e le tecnologie digitali immersive e interattive.  
Promossa e prodotta da Museo Archeologico di Napoli, OTM Company e Studeo Group, 
in collaborazione con National Geographic Society, la mostra sarà curata  da Luca Mercalli, presidente della società meteorologica italiana.
I visitatori potranno osservare scatti realizzati da grandi maestri della fotografia del National Geographic che raccontano la profonda trasformazione causata dal riscaldamento globale: dalla fusione dei ghiacci perenni ai fenomeni meteorologici estremi (le ondate di caldo senza precedenti o l’incremento di  tempeste e uragani,) dall’intensificarsi dei periodi di siccità  all’aumento dei livello dei mari di 3,4 millimetri all’anno. Un allarme concreto per l’intero pianeta, che deve mobilitarsi, anche tramite l’impegno del mondo dell’arte e della cultura.
Installazioni digitali, stimoli sensoriali e postazioni interattive li coinvolgeranno, spingendoli a farsi parte attiva in un viaggio dalle importanti valenze didattiche, civili e sociali.
Per saperne di più
https://www.museoarcheologiconapoli.it/it/
In alto, uno scatto di Mauricio Lima

RISPONDI