E’ il bisnonno  dei morti viventi. Frankenstein, creatura letteraria di Mary Shelley, nata  nell’uggiosa estate trascorsa dalla scrittrice britannica sul lago di Ginevra con il marito poeta Percy Bysshe Shelley, in compagnia di Lord Byron e di altri amici. Nel dormiveglia , le arriva l’ispirazione: «Vedevo l’orrenda sagoma di un uomo sdraiato, e poi, all’entrata in funzione di qualche potente macchinario, lo vedevo mostrare segni di vita e muoversi di un movimento impacciato, quasi vitale. Una cosa terrificante, perché terrificante sarebbe stato il risultato di un qualsiasi tentativo umano di imitare lo stupendo meccanismo del Creatore del mondo».  Da allora a oggi, la vita tra film e libri è popolata di zombie. Adesso arrivano anche  a Napoli, città esoterica, in una insolita parata.
Per la prima volta nel sud d’Italia, sabato 8 giugno, dalle 16, sfileranno partendo da via Toledo. Partenope li accoglie sulla scia di  Lucca, Bologna, Varese, Torino, oltre che in Cile, Brasile, Australia, Messico e Singapore. E ogni volta tanti giovani entusiasti del genere horror si lasciano coinvolgere, camminando travestiti da walking dead (foto).
L’iniziativa è organizzata dalla cooperativa Mestieri del Palco (progetto di promozione dell’improvvisazione teatrale in Italia e dall’esigenza di fornire servizi e consulenza agli artisti e alle compagnie con lo slogan: solo il bello dello spettacolo, sollevando i gli artisti dalle incombenze burocratiche in collaborazione) con la Compagnia CRASC, che nei suoi 41 anni di attività si è contraddistinta per  produzioni originali e creative. La sfilata è un’anteprima del Napoli Horror Festival che si terrà dal 13 al 15 settembre all’Ex Area Nato di Bagnoli. La partecipazione alla parata è libera e gratuita.
Per saperne di più
info@napolihorrorfestival.ot
https://drive.google.com/drive/folders/1hNUTN-W1IUrA6hKatEi07h1rIqm8ncB4?usp=sharing