Alla scoperta dell’identità. Viaggia sul  filo del territorio e delle sue tradizioni la rassegna I bottari di Sant’Antuono nel Casertano diretta da Achille Varchetta e realizzata grazie ai fondi del Programma Operativo Complementare (POC) Campania 2014-2020.
Domenica 19 gennaio alle 21, a San Tammaro ci sarà lo spettacolo di Rosalia Porcaro, n via Domenico Bovienzo, dopo l’esibizione dei New Sisma live group, prevista per le 20.
L’attrice napoletana ha alle spalle una lunga carriera fatta di cabaret, teatro, cinema e televisione e di tantissimi personaggi rappresentati. Una donna versatile (foto), intraprendente, dalla grande verve comica, che sicuramente saprà allietare i cittadini di San Tammaro. Dal 23 al 26 gennaio toccherà a Portico di Caserta.
Il progetto è iniziato nel periodo natalizio ma è tra gennaio e maggio che si susseguiranno i principali eventi programmati. Oltre a San Tammaro, i comuni coinvolti sono San Marco Evangelista, Portico di Caserta, Teverola, Capodrise e San Prisco. Luoghi uniti dal culto per Sant’Antonio Abate, Sant’Antuono, diventato un rito intramontabile che coinvolge e affascina generazioni differenti.
Ci saranno sfilate di carri, mercatini con oggetti di artigianato locale e prodotti tipici, degustazioni di piatti di antico sapore, laboratori e giochi per bambini, spettacoli musicali e teatrali. L’obiettivo è di creare momenti di condivisione culturale in luoghi identitari e di rilevanza storico-paesaggistica, anche se non inseriti nei circuiti turistici regionali.

RISPONDI