Fondazione Real Sito di Carditello e Intercultura insieme per nuove opportunità di confronto culturale. Grazie a un protocollo d’intesa.
L’accordo, siglato dal segretario generale di Intercultura, Andrea Franzoi, e dal presidente della Fondazione, Luigi Nicolais, prevede scambi di esperienze, incontri tra studenti e famiglie ospitanti, progetti internazionali e altre azioni mirate a promuovere il dialogo interculturale, da svilupparsi anche attraverso i centri locali di Sessa Aurunca e Caserta.
Oggi Intercultura conta su 5.000 volontari in 161 città italiane; fa parte della rete internazionale AFS Intercultural Programs e EFIL – European Federation for Intercultural learning, è presente in 65 Paesi nel mondo; ogni anno più di 2.200 studenti delle scuole superiori italiane trascorrono un periodo di studio all’estero e oltre 800 ragazzi da tutto il mondo vengono accolti nel nostro Paese; dal suo esordio ha realizzato oltre 70.000 programmi di scambio. E non solo.
Una sinergia vincente importante che rafforza il Piano strategico di sviluppo turistico-culturale e il nuovo modello di sviluppo del Real Sito di Carditello (foto).
La cultura come fattore fondamentale per reagire allo spaesamento e alle difficoltà che una grande maggioranza della popolazione mondiale sta vivendo.
Per informazioni sui programmi, è possibile contattare le responsabili Annamaria Ponticelli (cell. 339.2133175) del centro locale di Caserta e Isabella Saccomanno (cell. 327.5599401) del centro di Sessa Aurunca.

RISPONDI