Per chi suona la campana? Sceglie questo titolo per la sua nuova iniziativa  il comitato MeC Mazzecestell che torna in campo venerdì 28 maggio.
Obiettivo: coinvolgere, sensibilizzare e informare i cittadini di Posillipo sul corretto utilizzo dei contenitori (foto) per la raccolta differenziata e sul giusto conferimento dei rifiuti.
L’appuntamento è organizzato in collaborazione con Asia Napoli e grazie alla partecipazione di Wau Napoli, Salviamo Mergellina e comitato Marzano Villanova.
Dalle 14,30 alle 20,30, in 4 punti diversi dell’area posillipina (via Orazio San Gioacchino, via Petrarca 33 Altezza Supermercato Super’O, via Posillipo piazza San Luigi, via Posillipo altezza Palazzo donn’Anna), i volontari accoglieranno tutti i cittadini verificando il regolare conferimento dei rifiuti nelle campane e distribuendo materiali informativi.
Quando l’attribuzione sarà giusta risuoneranno le note e le parole delle melodie che da sempre cantano le bellezze, i colori, e i profumi della nostra Napoli.
La voce del tenore Sergio Casalino e la chitarra di Gennaro Costagliola accompagneranno l’iniziativa, in alcune postazioni, per un pomeriggio di condivisione, dedicato al bene comune, a suon di musica.
Era de Maggio, Funiculì Funiculà, Napul’è, E tu vuliva a pizza sono alcuni dei brani che verranno cantati per evocare la bellezza della città, ma anche per elogiare o bacchettare chi non sa o finge di non sapere come si conferiscono i rifiuti in modo corretto.
Un incontro che si svolge grazie alla consapevolezza del ruolo dei comitati determinati a sensibilizzare e informare i cittadini e a far emergere in modo esplicito l’importanza della partecipazione attiva.
Il comitato MeC, acronimo di mazzecestellfannestradbell, è nato nel dicembre 2020 dall’iniziativa di un gruppo di cittadine e cittadini che vogliono agire per rendere più dignitosa la collina di Posillipo della città ora in una condizione non più sostenibile, per l’assenza di manutenzione delle strade e per l’atteggiamento di alcuni cittadini che non amano la città, che considerano lo spazio pubblico l’ennesimo fronte della loro inciviltà.
Il Comitato ha cominciato la sua attività di riappropriazione del territorio attraverso il vivere civile nel periodo natalizio impegnandosi rendere percorribile le strade diventate un percorso a ostacoli per la noncuranza e l’indifferenza di molti che portano a spasso i loro cani, senza raccoglierne gli escrementi..
Per saperne di più
mazzecestell@gmail.com

RISPONDI