La mostra dal titolo La luce attraverso, organizzata da Art1307 Studio e curata da Cynthia Penna, espone le opere di due artisti californiani, Ned Evans e Peter Lodato. È stata inaugurata  il 5 marzo scorso negli spazi napoletani dell’istituzione culturale in Rampe di S. Antonio a Posillipo e resterà allestita fino al 30 aprile 2021. Prevista anche una modalità di fruizione online delle opere esposte, che possono essere osservate attraverso un video caricato su YouTube, una breve sequenza che presenta ogni opera con la sua didascalia.

Qui sopra, un’opera di Peter Lodato. In alto,
un lavoro di Ned Evans


Ned Evans e Peter Lodato appartengono al movimento artistico denominato Light & Space, una corrente nata a Sud della California negli anni Sessanta, legata all’op art, al minimalismo ed all’astrazione geometrica, che si incentra sui fenomeni percettivi, tra questi sicuramente ci sono la luce, sia naturale che artificiale, ed il volume. Proprio l’indagine sulla luce nell’ambito dell’arte contemporanea è, da diverso tempo, al centro delle attività di Art1307.
Entrambi gli artisti, come del resto tutti gli appartenenti al movimento Light & Space, si rifanno al minimalismo di John McLaughlin e al suo hard-hedge, ovvero la netta transizione tra due aree di colore accostate. Nelle loro opere, i piani di colore inseguono i piani di luce e questo continuo avvicendarsi stimola una riflessione sul rapporto tra l’uomo e la natura, rappresentata dalla luce.
Un ulteriore riferimento a McLaughlin si palesa attraverso la stratificazione di barre rettangolari su piani adiacenti. I colori scuri non terminano mai in maniera netta e definita, viene preferita una sfocatura dei margini che ha il compito di accompagnare l’occhio del visitatore nel percorso dal buio alla luce.
Ned Evans, nato a Burbank nel 1950, attualmente vive e lavora a Venice (in California). L’astrazione presente nelle sue opere affonda le radici nel rapporto tra l’artista e la natura: nei suoi dipinti la luce e lo spazio traggono ispirazione dai colori dell’oceano, dalle montagne e dal deserto, questi elementi ispirano Evans nella scelta dei colori della sua tavolozza, lasciando entrare il quotidiano nelle sue opere astratte.
Peter Lodato, nato a Los Angeles nel 1946, si dedica all’indagine della luce e dello spazio con un approccio più costruttivista. Tra i suoi temi prediletti c’è la duplice natura della visione che può essere, allo stesso tempo, ingannevole e rivelatrice, i suoi dipinti indagano proprio questa dualità. Nel suo caso è ancora più evidente l’assenza di bruschi passaggi di colore e di nette linee di demarcazione tra un campo e l’altro. Lodato costruisce dei lenti attraversamenti, dei passaggi graduali dalle zone di luce a quelle d’ombra, le sue opere sembravo quasi vibrare.
Guardando questi lavori, il loro ritmo tra le luci e le ombre, è assolutamente possibile fare un’esperienza dell’arte capace di condurre alla meditazione attraverso l’osservazione.

Il video che presenta le opere in mostra è consultabile attraverso il link https://youtu.be/NQSwXmUchs0

Per informazioni e appuntamento: 

Tel. 081 18336574
info@art1307.com
www.art1307.com
https://www.facebook.com/arttredicizerosette
https://www.instagram.com/istituzione_culturale_art1307/
https://www.pinterest.es/pin/454089574903750579/

RISPONDI