Appia Felix”. La direzione regionale Musei Campania domenica 11 e domenica 18 ottobre invita a riscoprire, rivisitare, rianimare il tratto campano dell’Appia che sopravvive nella rete stradale moderna.
22 appuntamenti in 9 comuni: Santa Maria Capua Vetere, Capua, Caserta, Curti, Maddaloni, Mondragone, San Prisco, San Tammaro, Benevento. Tra visite guidate, passeggiate, narrazioni, mostre, laboratori, con la preziosa collaborazione di oltre 30 realtà. Istituzioni, enti e associazioni animeranno il territorio testimoniando i valori culturali e sociali della via Appia, “il più grande museo all’aperto” del nostro Paese.
Così si celebra la Giornata nazionale Appia Day, che da Roma a Brindisi promuove il patrimonio e le bellezze dell’antica Regina viarum.
Anche in questo delicato momento, lungo il cammino della via Appia si sviluppa una rete territoriale, si diffondono nuove “stazioni di posta” dove reciperare il contatto con monumenti, aree archeologiche e musei, in uno spazio denso di stratificazioni, con un mondo antico che vive una nuova contemporaneità.
Scoprire e comprendere le ragioni storiche della prima strada creata per unire Roma ai suoi territori, può oggi diventare un’occasione in più per un’azione di unità, solidarietà e crescita culturale del territorio e delle comunità intorno al patrimonio culturale, quale motore di sviluppo economico e sociale.
“Appia Felix. La strada delle condivisioni” è il percorso di progettazione partecipata in corso con il Museo archeologico dell’antica Capua – Anfiteatro campano di Santa Maria Capua Vetere e il Museo archeologico di Calatia a Maddaloni. Si sta realizzando con il coinvolgimento attivo delle comunità locali per un nuovo Sistema culturale territoriale.
Per il programma dettagliato
www.appiafelix.it
In alto, locandina dell’evento

RISPONDI