Quarantena con la cultura. L’Università Suor Orsola Benincasa produce e mette in rete on demand per tutti un ampio palinsesto. Fino al 10 maggio su www.youtube.com/unisobna
Arte, cinema, letteratura e teatro. Ma anche l’attualità dei cambiamenti dell’economia e del diritto al tempo del coronavirus. C’è tutto l’universo culturale dei tanti settori formativi dell’ateneo napoletano in questa iniziativa.
L’appuntamento quotidiano sul Canale You Tube del Suor Orsola e sui diversi canali social dell’Ateneo prenderà il via stasera, primo aprile, alle 21.30 con la prima puntata di Marmi ‘caldi’ di storia e di vita, un viaggio virtuale curato dallo storico dell’arte Pierluigi Leone de Castris, tra le grandi bellezze meno conosciute del patrimonio storico artistico napoletano che celano dietro i loro marmi personaggi e storie ricchi di fascino. Si partirà dalla Chiesa di Santa Maria Donnaregina Vecchia e dalle storie che trasudano dal sepolcro della regina Maria d’Ungheria, moglie di Carlo II d’Angiò.
Invece, è già online, come introduzione alla rassegna, l’intervento di Paola Villani (foto, https://www.youtube.com/watch?v=JJE7SDKsEk0&t=79s), direttore del dipartimento di scienze umanistiche del Suor Orsola, dedicato a “Letteratura e felicità: curare con i libri”, la prima delle quaranta ‘pillole’ di conferenze programmate fino al 10 maggio, seppur con la speranza, come evidenzia il Rettore d’Alessandro, di riaprire anche prima le nostre sale dell’antica cittadella di Suor Orsola che lo scorso anno hanno ospitato oltre 200 eventi culturali in presenza così come ci piace fare e come speriamo di tornare presto a fare.
Villani propone un breve viaggio nell’attuale dibattito sulla letteratura necessaria, sulla letteratura che cura, che aiuta a essere felici e soprattutto che permette all’uomo di adattarsi all’ambiente e vincere la realtà senza farsene sopraffare. Un itinerario suggestivo compiuto con Madame Bovary, Anna Karenina o il principe Myškin, tra realtà e finzione.
Tra le pillole culturali più interessanti già in palinsesto per i prossimi giorni (il programma completo è online su www.unisob.na.it/eventi) ci saranno gli interventi del filosofo Gennaro Carillo su Cinema e peste e Achille e l’ambivalenza dell’eroe, le riflessioni del giuslavorista Luca Calcaterra su Emergenza sanitaria e crisi economica al tempo del Coronavirus e Lo Smart working: da necessità a occasione, gli approfondimenti dell’italianista Gianluca Genovese su Retorica e fake news tra cinema e letteratura e I capolavori letterari nati in clausura e due suggestivi parallelismi tra il mondo del diritto e quello della cultura curati dalla giurista Carla Acocella e dedicati a La Peste di Camus al tempo del Coronavirus e Raffaello e le radici del diritto.