Nuove Sensibilità 2.0 è il fondo di garanzia per le idee istituito dal  Teatro pubblico campano. Per tutelare la produzione e la permanenza delle idee attraverso la  scrittura teatrale: sarà attribuito a dieci autori under 40, del territorio regionale, selezionati tra quanti invieranno i propri testi teatrali, rigorosamente inediti, entro il 30 settembre 2020.
Il fondo stanziato è di  50 mila euro suddiviso tra i 10 testi (5mila ciascuno)  selezionati dalla giuria.
Il progetto nella scorsa edizione costituiva un osservatorio sulle capacità d’impresa teatrale a livello regionale e premiava una o più iniziative artistiche giovanili, finanziandone la realizzazione.
il Teatro pubblico campano ha immaginato adesso una modifica sostanziale delle ragioni fondanti. Proprio dopo l’esplosione del contagio da Covid-19 che  ha coplito a morte il settore teatrale.
La fragilissima prospettiva di futuro determinata dal disagio pandemico di questo tempo sospeso consegna le nuove generazioni a un doloroso disorientamento. La crisi sistemica, sanitaria ed economica, che ha travolto il paese, rischia di compromettere quel potenziale di speranza che la produzione d’idee, invece, sempre garantisce.
Nei segni della scrittura risiedono i desideri dell’uomo e nelle invenzioni drammaturgiche è contenuta la prima speranza di teatro. Quella speranza va salvaguardata e le idee garantite.
Le drammaturgie indispensabili si delineano, così, come  incubatrici di progetto e il fondo  si pone come strumento provvidenziale per riparare alla sofferenza di prospettive economiche e creative soprattutto per i giovani.
La commissione è composta da Paolo Coletta, Marzia D’Alesio, Linda Dalisi, Isa Danieli, Emanuele D’Errico, Claudio Di Palma, Michele Mele, Enzo Moscato, Valeria Parrella.
Da lunedì 27 aprile si possono consultare le modalità di partecipazione alla sezione bandi del sito www.teatropubblicocampano.com.
In alto, immagine emblematica di un teatro  a sipario chiuso, colpito dall’emergenza 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RISPONDI