Nasce il museo del Parco nazionale del Vesuvio. E insieme al Museo virtuale di Ercolano (Mav) sarà punto di forza del rilancio turistico in Campania.
La struttura, anche se non direttamente, è connessa alla rete dei principali attrattori vesuviani: Antiquarium di Boscoreale, cratere del Vesuvio, scavi di Pompei ed Ercolano e sede museale dell’Osservatorio vesuviano, perché accoglie in sintesi i principali aspetti di ognuno di questi siti.
Il centro culturale è composto da un complesso di edifici: un Polo espositivo, un auditorium e un’arena all’aperto. Il Polo espositivo ospita il Museo del Parco nazionale del Vesuvio e un centro multimediale, oltre a un bookshop e alla sede operativa del Reparto Carabinieri Parco di Boscoreale.
Il museo del Parco, composto da tre grandi sale collegate da due brevi corridoi, è allestito con pannelli illustrativi, apparecchiature multimediali, teche espositive, diorami, video e giochi interattivi.
Con un filo conduttore: la descrizione del suolo vesuviano a partire dalla roccia madre, generata dagli eventi vulcanici; degli eventi che ne generano la trasformazione in humus, del suo legame con l’ambiente vegetale, animale, e con l’uomo. Infine, quattro aiuole, che rappresentano alcuni tra i principali sistemi ambientali vesuviani.
Il Centro multimediale comprende quattro ambienti, entro i quali si snoda un percorso fatto di pannelli e installazioni multimediali, in parte interattive, che descrivono alcuni aspetti della vita ed dell’alimentazione nell’area vesuviana prima del 79 d.C.
L’Auditorium ha una superficie complessiva di circa 1.300 mq, con una platea capace di ospitare 324 spettatori mentre l’arena scoperta può ospitare fino a 350 spettatori, e è anche attrezzata con un proiettore e uno schermo motorizzato per proiezioni serale.
Il Parco è stato inaugurato alla presenza del presidente della Regione Vincenzo De Luca (foto), del presidente dell’ Ente Parco Nazionale del Vesuvio Agostino Casillo, del presidente della Fondazione Cives/MAV Luigi Vicinanza, del direttore dell’Osservatorio Vesuviano Francesca Bianco  e del sindaco di Boscoreale Antonio Diplomatico.

RISPONDI