Qui sopra, Villa Floridiana. In alto, il boschetto delle camelie
(foto dell’archivio Musei Campania)

Ogni volta che le guardiamo nella loro delicata bellezza, ci viene in mente il romanzo di Alexandre Dumas figlio dedicato alla storia di Mercherita Gautier, la signora che ha ispirato l’altrettanto celebre opera di Verdi, la Traviata. E loro, le camelie, saranno le protagoniste dell’azione programmata dalla direzione regionale Musei Campania in collaborazione dell’associazione Premio GreenCare Aps.
Sabato 6 marzo dalle 9 alle 13 nella suggestiva Villa Floridiana di Napoli agronomi e giardinieri d’arte, esperti di giardini storici e volontari saranno impegnati a curare il prezioso boschetto della camelie, rispettando l’obbligo della mascherina e il distanziamento fisico previsto dalle regole anticovid.
Il lavoro di potatura e messa in sicurezza sarà curato da professionisti delle diverse “discipline green” e della squadra di Euphorbia srl, messa a disposizione dal Premio Greencare, mentre le operazioni di raccolta delle foglie e degli sfalci saranno svolte dai volontari.
Ci saranno anche la direttrice regionale Musei Campania, Marta Ragozzino, e la presidente di Premio GreenCare Aps, Benedetta de Falco. Un’occasione, inlotre, per rinnovare la vegetazione nei vasi all’ingresso di via Cimarosa.
Addolorata Ines Peduto, già tecnico biologo del Giardino Inglese della Reggia di Caserta, esperta di camelie e presidente del GreenCare Caserta, terrà una lezione sulle specificità botaniche della camelia..
Per partecipare occorre iscriversi, inviando una email a segreteria@premiogreencare.org, specificando eventuale “qualifica green”.

RISPONDI