C’era una volta, 2mila anni fa… Un mare limpido e una Spa… Ce lo raccontano marted 7 luglio il giornalista Luigi Necco e lo scrittore Mario Sirpettino. L’appuntamento è alle 20 a Pozzuoli. Scenario, il Lido Giardino Beach, garden resort & spa. L’incontro si intitola “Salus per marem”.
Ecco il bikini di 20 secoli fa, l’acqua marina e le sue benefiche propriet , un balsamo più antico del garum per combattere le rughe e aumentare l’abbronzatura, l’antipasto di Trimalcione, i vini di Virgilio e Orazio. Riemergono i riti antichi riscoperti nella Baia sommersa e riproposti oggi nei Campi flegrei in una speciale Spa del mare. Rituali che esercitano notevole fascino sui turisti italiani e stranieri ma anche su chi nella Campania una volta felix ancora ci abita.
Spiega Necco «Parlerò dell’archeologia della forma fisica di tanti secoli fa dieta, ginnastica, cosmetica, alimentazione di Roma antica ritrovati negli scavi di Baia. Rimedi che sono tornati di moda e impiegati con successo, e che possono essere una valida attrattiva per chi voglia visitare una zona cos ricca di cultura come i Campi Flegrei. E poi il libro dell’amico Sirpittino (Il mare di marmo, ndr) ha aperto le porte di un regno sommerso invisibile ai più il Parco Archeologico di Baia. Rieditato con grande lungimiranza dalla famiglia Laringe. Tra i pregi, le illustrazioni originali e rare ancora oggi».
L’obiettivo è rilanciare l’area flegrea dai beni archeologici, alle strutture ricettive, all’accoglienza ai turisti ai centri benessere, gestiti con la massima cura e professionalit .
Dopo l’inaugurazione della spa marina ci sar  una speciale degustazione con i vini della cantina Cadea e piatti ispirati ai cibi di Roma antica come l’antipasto di Trimalcione pane all’aglio con alici.

Nella foto, un mosaico che illustra come gi  ci si curava duemila anni fa con l’esercizio fisico