da poco uscito "Ho detto tutto a letto" (in foto, la copertina), il nuovo lavoro discografico di Acronimo Costanzo, cantautore e artista napoletano d’origine, ma lucchese d’adozione. Primo singolo del nuovo album, presentato da Suono Libero Music e distribuito da Believe Digital Italia, “Ho detto tutto a letto”, è stato pubblicato su 250 digital store mondiali. Un ep dal sound meticcio e innovativo, a met  tra le atmosfere del rythm and blues di stampo americano e il cantautorato nostrano. Dopo il successo radiofonico di “Fatti Mandare” del 2009, è la volta del secondo album di Acronimo Costanzo, arrangiato da Marco Corcione della M.a.d. School Napoli, e coadiuvato dalla supervisione di Nando Misuraca, che si è occupato anche del sound. Il singolo tratta, con delicatezza assoluta, il tema dell’omosessualit  e ne d  una chiave di lettura assolutamente inedita. Una coppia in crisi che risolver  i propri problemi confessandosi “l’amore diverso”. La regia del videoclip è affidata a Claudio D’Avascio, regista partenopeo che ha collaborato, tra gli altri, con Raf e Neffa.
Talento precoce, Antonio Costanzo (in arte Acronimo), inizia il suo viaggio nella musica ad 11 anni studiando pianoforte. Nel 2005 d  alle stampe "Sogni di Musica" il primo album autoprodotto. Nel 2006, compone il brano “Alter ego” che viene notato da Teddy Reno, che lo sceglie per la finale del 50 “Festival degli sconosciuti". E’ nel 2007 che adotta lo pseudonimo di "Acronimo Costanzo" partecipando al “Festival di San Marino” e al “Musiconda Giovani 2007” classificandosi secondo. Nel 2008 si aggiudica il primo premio al festival “Musiconda” con i brani “Legame di Molecole” e “Perchè ho bisogno di… Mar”. Quest’ultimo, un omaggio a Rino Gaetano, citando “Sfiorivano le Viole” . Nel 2008 esce “Legame di molecole", che ha venduto quasi 2000 copie . Nel 2014 firma il contratto con la Suono Libero Music, un’etichetta indipendente napoletana. Vanta, tra l’altro, collaborazioni con Eugenio Bennato, Caparezza, nonchè la realizzazione della colonna sonora del film d’animazione “Totò Sapore”.

Gli studi di Acronimo, però, non si sono limitati solamente all’ambito musicale
nel 2011, infatti, dopo una significativa esperienza alla scuola dell’infanzia di Capannori, dove il cantautore ha preso parte d un progetto di propedeutica musicale finanziato dal Comune, Acronimo Costanzo decide di iscriversi alla Facolt  di Scienze della Formazione Primaria di Firenze, e inseguire cos il suo sogno di “insegnare ai bambini l’arte e la poesia”. Acronimo studia con passione la didattica, la pedagogia, e unendole alle sue competenze musicali crea e realizza laboratori musicali per bambini. Il suo modo di fare rassicurante e coinvolgente, ma fermo e autorevole, affascina i bambini, i quali seguono le sue lezioni con grande ammirazione.
«Comunico la mia musica attraverso "corde vibranti" (pianoforte e voce) afferma l’artista- la mia folle passione per la musica nasce alla fine degli anni Ottanta quando un limpido e colorato suono, soave come carezza, mi sfiora, per poi pervadere, attraverso l’udito e fino al cuor, il corpo,e inebriante e dipendente lo rese; assuefatto dall’unione di note e suoni decisi di dedicarmi a lei. Qualche anno dopo ho iniziato lo studio del pianoforte e tra gli spartiti del mio maestro ritrovo un “Valse” di Chopin. Fu quel suono soave che mi spinse all’arte suprema. Dopo qualche tempo l’amore per la musica unito a quello per la poesia e la scrittura cresce e, per la voglia ansiosa di comunicare, inizio a scrivere brani … ».

Per info e contatti info@suonoliberomusic.com

In basso, clicca il video