"Nuove Lettere" è la rivista internazionale di poesia e letteratura dell’Istituto italiano di cultura di Napoli; comprende cinque sezioni: Poesia, Narrativa, Saggistica, Recensioni e Notizie.
E’ uscita a Napoli nel giugno del 90, fondata da Roberto Pasanisi con la collaborazione d’un suo allievo: della redazione hanno fatto parte dall’inizio gli scrittori Dario Bellezza, Franco Fortini (gi  ordinario di Storia della critica all’Universit  di Siena) e Giorgio Saviane. "Nuove Lettere", distribuita in un’alta tiratura in tutto il mondo, è in costante crescita e si è ormai affermata come una delle riviste più prestigiose del suo specifico settore.

E’ nata per colmare un vuoto: attestandosi intrepida sull’area di confine fra cultura accademica e cultura degli artisti, mira a costituire una sorta di “trait d’union” fra riviste accademiche e riviste militanti, tra le quali esiste, com’è noto, una troppo rigida separazione. "Nuove Lettere" si richiama programmaticamente, attraverso il suo nome, alla celebre rivista ellenica "T  na grmmata", che segnò, non molti anni addietro, il rinnovamento e la rinascita della letteratura neo-greca del novecento, lanciando alcuni fra i maggiori poeti ellenici del secolo. Intende infatti dare spazio, accanto a nomi ormai istituzionalizzati del panorama letterario europeo, anche a nuovi scrittori che, pur dotati di sicuro talento, risultino ancora ignoti, o per la giovane et  o perch al di fuori dal “mondo” culturale.

Se da una parte le universit , divenute puri luoghi di potere burocratico e politico, sono andate progressivamente smarrendo il loro ruolo istituzionale di fulcro dell’elaborazione culturale e della riflessione sull’arte; se dall’altra gli intellettuali militanti’ si sono lasciati colpevolmente addomesticare dal potere all’ombra rassicurante del Grande Fratello mediologico, "Nuove Lettere", convinta della funzione salvifica dell’arte, autentica ultima spiaggia’ dell’umanit , è vicina, dal punto di vista filosofico, a quella della scuola di Francoforte.

"Nuove Lettere", dunque, unica rivista nel suo genere, nasce, non a caso, a Napoli: conquistano di giorno in giorno nuovo terreno, nella totale assenza delle istituzioni dando la possibilit  ai nuovi “autori” di creare e farsi conoscere attraverso il premio. I testi, in qualunque lingua, proposti per la pubblicazione dovranno essere inviati, chiaramente dattiloscritti, in due copie e accompagnati da una dettagliata nota bio-bibliografica sull’autore. Saranno vagliati da un comitato di lettura costituito dai redattori di “Nuove Lettere”: Constantin Frosin, Antonio Illiano, Roberto Pasanisi, Mario Susko, Nsos Vaghens e Nguyen Van Hoan. Il volume sar  edito in elegante veste editoriale e tirato in 3.000 copie. L’autore potr , a scelta, far precedere il suo testo da una prefazione da lui stesso proposta o richiederne una all’Istituto, che provveder  ad affidarla a uno dei componenti del comitato di lettura.

All’interno dell’istituto di cultura italiana troviamo CSC Corso di formazione in Scrittura Creativa Lesc Laboratorio elettronico di scrittura creativa e centro italiano studi arte terapia finalizzato alla formazione di specializzandi in arte-terapia e training autogeno.

Nella foto, il simbolo dell’ Istituto Italiano di Cultura di Napoli

Per info:

Istituto italiano di cultura di Napoli – via Bernardo Cavallino 89

Tel 081/5461662

ici@istitalianodicultura.org
www.istitalianodicultura.org